PannolinotecaSostituire il pannolino tradizionale, decisamente inquinante, con nuove soluzioni lavabili e più sostenibili, è quanto propone l’assessore all’ambiente Sara Vito nell’iniziativa inserita nel progetto «Pannolinoteca provinciale»


•• Potremmo essere alle porte di una vera e propria «rivoluzione del pannolino». Chi propone il «lava e ricicla» al posto dell’«usa e getta» - un ritorno alle origini, in sostanza - potrebbe trovare il consenso di un esercito di genitori sempre in formazione d’attacco sull’argomento,  innanzitutto per il costo spesso giudicato eccessivo dei pannolini mono-uso, ma anche per il rispetto ambientale di chi vanta un «cuore di mamma» ecologico.

"Promuovere la buona prassi di utilizzare per i nostri piccoli i pannolini lavabili e riciclabili rappresenta una rivoluzione culturale e sostenibile: basti pensare che utilizzare il pannolino tradizionale usa e getta per ogni bambino nei primi tre anni di vita contribuisce a produrre oltre una tonnellata di rifiuti".

A raccontare le positive ricadute dell’utilizzo alternativo è stato l'assessore regionale all'ambiente, Sara Vito, in occasione della presentazione in Provincia di Gorizia di un progetto realizzato con fondi statali InFEA 2013, in collaborazione con ARPA-LaREA.

Si tratta di «Pannolinoteca provinciale», una sorta di infopoint per il prestito gratuito di pannolini lavabili, gestito dalla Provincia di Gorizia in collaborazione con l'associazione di genitori «Non solo ciripà». Lo sportello avrà sede nella sala Giunta della Provincia in Corso Italia, dove mensilmente saranno ricevuti i genitori interessati al prestito dei pannolini lavabili (le adesioni dovranno essere inviate all'indirizzo email  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ).

necessario ripensare - ha affermato Vito - alla cura dei nostri bambini anche attraverso il sistema dei pannolini lavabili. I nostri comportamenti, infatti, rappresentano un importante segno di rispetto per il territorio e per l'ambiente in generale. Vogliamo consegnare alle prossime generazioni un ambiente più pulito, grazie a un ciclo ecologico virtuoso, economicamente sostenibile ed ecocompatibile. Per questo - ha aggiunto Vito - la Regione sta pensando di diffondere il progetto a livello regionale e a rafforzare l'informazione dell'iniziativa verso le famiglie, i punti nascita, i corsi pre-parto ed i nidi d'infanzia".

L'inaugurazione, alla quale era presente anche la vicepresidente e assessore provinciale all'Ambiente, Mara Cernic, è stata preceduta dalla presentazione del video della campagna regionale promossa da ARPA FVG-LaREA «Nati per non inquinare. Noi usiamo il pannolino lavabile». Il video è stato realizzato dal regista Diego Cenetiempo della Mediateca di Trieste «La Cappella Underground», nell'ambito del Programma InFEA 2013 della Regione Friuli Venezia Giulia.


Roberta Di Giuli



Share

Noi usiamo i cookie per per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo utilizzate. I cookie essenziali al funzionamento del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra cookie policy.

Io accetto i cookie di questo sito.