Spiaggia di Paestum-CapaccioUn investimento di circa 52 milioni di euro, attinti dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), approvato dalla Commissione europea per la protezione e rigenerazione della costa del Golfo di Salerno. Previste importanti ricadute economiche ed occupazionali


•• Presto «lavori in corso» lungo 40 chilometri di litorale per proteggere l'ecosistema locale e mettere in sicurezza l'area costiera della provincia. Dunque aumentare la sicurezza e la qualità delle spiagge, migliorare le infrastrutture del litorale prevenendo danneggiamenti futuri saranno gli obiettivi perseguiti grazie al finanziamento di 52 milioni di euro attinti dal Fondo europeo di sviluppo regionale approvato dalla Commissione europea e che si inserisce nel capitolo «Grandi progetti» che riguardano infrastrutture, ambiente, trasporti, cultura, istruzione, energia e TIC. L'intero progetto, inserito nel programma della Regione Campania all'interno delle priorità ambientali, prevede un co-finanziamento di 70 milioni di euro totali, coperti per quasi due terzi dal Fondo europeo di sviluppo regionale. L’operazione permetterà di incrementare il livello di occupazione nella regione Campania con la creazione di centinaia di nuovi posti di lavoro.

Soddisfazione da parte della Commissaria europea per la politica regionale Corina Cre?u, prima «responsabile» dell’approvazione dell’investimento: "Questo progetto è un buon esempio di come i fondi europei destinati alle regioni possano contribuire alla protezione dell'ambiente, della biodiversità e dei cittadini - ha dichiarato -. Il processo di rigenerazione ambientale contribuirà inoltre ad un importante sviluppo turistico ed economico per tutta la regione."

L'assessore ai Lavori pubblici della Regione Campania Edoardo Cosenza ha a sua volta sottolineato: "Il Grande progetto per la difesa del litorale salernitano vale 70 milioni ed è attuato dalla provincia di Salerno, che è soggetto beneficiario. L'investimento europeo, come previsto, è pari a 52 milioni di euro (il 75%). Esso è di fondamentale importanza per mitigare l'erosione costiera di un lungo tratto di litorale (circa 40 chilometri) della provincia di Salerno tra Salerno e Agropoli, che è soggetto a un costante e progressivo arretramento a causa di fenomeni di erosione costiera. La linea di costa include il territorio dei comuni di Pontecagnano Faiano, Battipaglia, Eboli, Capaccio e Agropoli. L'approvazione definitiva da parte di Bruxelles è uno step che si aggiunge agli altri che stiamo quotidianamente portando avanti. Ad oggi sono state aggiudicate o sono in esecuzione gare per 1 miliardo 389mila euro (pari ad oltre la metà degli appalti totali previsti da tutti i Grandi progetti) e complessivamente bandite gare per 1,8 miliardi di euro, pari al 70% dell'ammontare dei Grandi progetti della Regione Campania", ha concluso.

"Apprezzo che il grande lavoro svolto da Provincia e Regione sia stato accolto favorevolmente da Bruxelles - ha invece affermato il presidente della Provincia di Salerno Giuseppe Canfora -. Ciò dimostra che quando ci si pone con impegno e professionalità i risultati si raggiungono. Esprimo piena soddisfazione per l'approvazione di un progetto di ampio respiro, che premia il lavoro delle tante professionalità impegnate. Massimo impegno da parte nostra per attuare subito gli interventi previsti."


[Redazione PROTECTAweb]
[15 Gen 2015]
Share

Noi usiamo i cookie per per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo utilizzate. I cookie essenziali al funzionamento del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra cookie policy.

Io accetto i cookie di questo sito.