Presso la sede nazionale di Confartigianato Imprese, presentato il saggio «Comprendere il mondo dell’energia 2.0» di Myriam Maestroni, Presidente di Economie d’Energie e del Gruppo ON5 Company


Presentato oggi a Roma, presso la sede nazionale di Confartigianato Imprese, la conferenza stampa dal titolo «Dal mondo dell’Energia 2.0 agli artigiani, eco-attori della transizione energetica».

Myriam Maestroni, autrice del saggio «Comprendere il mondo dell’energia 2.0», ha ribadito che “la transizione energetica non è solamente una necessità impellente, bensì anche una meravigliosa opportunità per ripensare le nostre organizzazioni, le nostre relazioni con gli oggetti e con la proprietà e - a livello ancor più profondo - le nostre relazioni con gli altri e la nostra capacità di essere membri di una società più collaborativa”.

Eugenio Massetti, Delegato Energia di Confartigianato Imprese, nonché Presidente di Confartigianato Lombardia, ha invece sottolineato il ruolo chiave degli artigiani, «eco-attori» all’interno di un sistema virtuoso di promozione dell’efficienza energetica, intesa, quest’ultima, come un pilastro fondamentale per la transizione energetica, necessario per favorire il raggiungimento degli obiettivi europei, come evidenziato da Mauro Mallone, Direttore Divisione VII - Efficienza energetica e risparmio energetico del Ministero dello Sviluppo economico.

Nino di Franco, vice-Direttore dell’Unità Tecnica per l’Efficienza Energetica dell’ENEA e professore di Energetica presso l’Università di Pavia ha fornito un interessante contribuito sul tema dell’Energy Management nelle PMI sottolineandone le opportunità e le sfide.

Il XXI secolo è stato caratterizzato da un’importante trasformazione del settore dell’energia. Nel suo libro, Myriam Maestroni ha voluto affrontare l’argomento del mondo delle moderne fonti di energia analizzando le grandi sfide, le minacce climatiche e geopolitiche del settore e esplorare l’evoluzione più recente della legislazione sull’ambiente, con particolare riferimento all’efficienza energetica, che rappresenta senza dubbio, il pilastro di questa transizione. Infatti, in un mondo incerto, il consenso è tuttavia generalizzato quando si tratta dei temi del risparmio energetico e dell’efficienza energetica.  Myriam Maestroni, che ha fondato in Francia la società Economie d’Energie, presente in Italia con una filiale (denominata ON5, perché «la quinta energia è quella che non si consuma»), è stata una delle prime figure del mondo dell’energia a sostenere che l’efficienza energetica deve rappresentare il cuore della nostra evoluzione. L’efficienza energetica, che rappresenta uno dei cardini della strategia energetica nazionale, dovrà infatti essere il nostro punto di forza se vogliamo raggiungere entro il 2050 l’obiettivo europeo di ridurre le emissioni di gas serra a un quarto rispetto alla quantità odierna. Ciò implica la riduzione del nostro consumo energetico della metà mantenendo, allo stesso tempo, comfort e qualità di vita.

In questo saggio è stata data la parola ad altre rilevanti figure del mondo dell’energia e della politica, francesi, italiani, americani. Come Fatih Birol,  Johannes Meiers, Nino di Franco, Corinne Lepage, Michele Sabban, Jean Marie Chevalier, Marc Beckers, Robert Bell, Jeremy Rifkin, Davide Tabarelli,  Monica Frassoni, Gabriele Albertini.

È stato infine ricordato, in questo contesto, il programma «Diventa Eco-artigiano» frutto della partnership tra ON5 e Confartigianato Imprese: una piattaforma dedicata agli artigiani che intendono specializzarsi nella riqualificazione energetica degli immobili residenziali e delle PMI. Per maggiori informazioni: www.diventaecoartigiano.it ; http://www.eco-artigiano.it/

[26 Set 2017]

Share

Noi usiamo i cookie per per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo utilizzate. I cookie essenziali al funzionamento del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra cookie policy.

Io accetto i cookie di questo sito.