Lo fa cercando di divenire uno tra gli ospedali più sostenibili d’Italia grazie all’accordo tra Pessina e Bosch. A quest’ultima è stata affidata la gestione energetica del Polo Tecnologico. Nel settore sanitario la cogenerazione garantisce risparmi superiori al 30%


Cura «ricostituente ambientale» per l’ospedale G. Salvini di Garbagnate Milanese, pronto a tingersi di verde grazie alla collaborazione tra Bosch e Pessina Gestioni che puntano a renderlo una struttura ospedaliera tra le più sostenibili d’Italia.

Per Bosch scende in campo «Bosch Energy and Building Solutions Italy», società specializzata nella fornitura di servizi per l'efficienza energetica che, grazie al proprio personale qualificato, si occuperà del servizio di «Gestione Calore ed efficientamento energetico» del nuovo ospedale: conduzione del Polo Tecnologico, acquisto del gas naturale dell'intero sito, fornitura di energia elettrica e frigorifera (da cogenerazione) ed energia termica (da cogenerazione e da caldaie), gestione energetica con monitoraggio delle prestazioni delle principali apparecchiature e manutenzione full service degli impianti di cogenerazione.

La fonte principale per la produzione dell'energia elettrica dell'Azienda Ospedaliera è data dai due motori endotermici alimentati a gas metano che, associati al recupero termico e all'impiego continuativo durante l'anno, consentono di qualificare l'impianto come Cogenerazione ad Alto Rendimento.

"La cogenerazione è tra le tecnologie che oggi offrono le migliori prestazioni in termini di rendimento nella produzione combinata di elettricità e calore, assicurando mediamente risparmi che, nel settore sanitario, possono superare anche il 30%" ha dichiarato Luca Bracchitta, vice-President Sales and Technology di Bosch Energy and Building Solutions Italy. "Bosch è in grado di progettare, realizzare e gestire impianti tecnologici di riscaldamento, raffreddamento e illuminazione. La nostra struttura ha tutte le competenze per supportare il cliente lungo tutta la filiera dell'efficienza energetica ed in questo caso sarà al fianco del cliente anche per l'ottenimento dei Titoli di Efficienza Energetica e dei Certificati Bianchi che questo impianto permette di ottenere" ha concluso Bracchitta.

Il nuovo ospedale di Garbagnate Milanese si qualifica come uno dei più recenti e sostenibili realizzati in Italia. Il complesso può ospitare circa 500 posti letto, con una superficie complessiva di 60.000 metri quadrati suddivisi nelle aree di Pronto Soccorso, Blocco Operatorio (sette sale), Terapia Intensiva, Unità coronarica, Blocco parto (cinque sale), Diagnostica per Immagini, Laboratori, Area ambulatoriale e servizio di Endoscopia. Il Polo Tecnologico del nuovo ospedale ha una potenza installata di 2.400 kWe e 18.000 kWt, ed è strutturato con una logica modulare che utilizza differenti tecnologie. In questo modo è assicurata la massima efficienza energetica e ambientale in tutte le condizioni di variabilità del carico di richiesta che si può presentare in un contesto complesso ed articolato come quello di un ospedale.

Massimo Pessina, Presidente di Pessina Costruzioni e Pessina Gestioni, società che si è occupata della realizzazione dell'ospedale in modalità Project Financing e incaricata della gestione della struttura da parte del Concessionario, ha commentato: "Un sistema impiantistico articolato come quello dell'Ospedale G. Salvini richiede un'esperienza e competenza specifica e approfondita di sistemi tecnologici articolati ed integrati. L'efficienza in questo senso si ottiene grazie ad un monitoraggio capillare di un elevato numero di dati e alla loro elaborazione, al fine di ottenere la migliore combinazione in termini di risparmio energetico ed economico. Abbiamo scelto di collaborare con Bosch Energy and Building Solutions Italy per la sua esperienza e competenza in questo campo e per la trasparenza e flessibilità della formula contrattuale propostaci".


[Redazione PROTECTAweb]
[29 Apr 2015]


Share

Noi usiamo i cookie per per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo utilizzate. I cookie essenziali al funzionamento del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra cookie policy.

Io accetto i cookie di questo sito.