RinnovabiliAcquisto di impianti eolici e solari, diversificazione internazionale su mercati emergenti, razionalizzazione gestionale ed innovazione tecnologica



•• Sono questi gli ingredienti della ricetta che le maggiori imprese mondiali delle energie rinnovabili hanno utilizzato per far fronte alla crisi del mercato. Althesys ha analizzato 359 tra decisioni d’investimento, fusioni e acquisizioni, accordi di cooperazione e altre operazioni societarie, condotte dalle 50 protagoniste del settore mondiale delle rinnovabili nel 2012 e nella prima metà del 2013. I risultati dello studio - raccolti nel secondo Rapporto Annuale Irex International - sono stati presentati a Bruxelles al Circolo della Stampa.

AssoRinnovabili, rappresentata al convegno IREX dall’ing. Pier Francesco Rimbotti, Membro di Giunta e Presidente di Infrastrutture S.p.A., ha auspicato che l’Europa favorisca questo processo a partire dalla definizione di un accordo più ambizioso sul nuovo Pacchetto Clima-Energia, che preveda almeno il 35% di consumi da fonti rinnovabili al 2030, di cui il 55% per le rinnovabili elettriche, e una precisa ripartizione delle quote per ciascuno Stato Membro.

È stata poi ribadita l’importanza del contributo del settore alla ripresa della crescita, e la conferma dell’assoluta necessità di avere un quadro normativo stabile e, è stato detto con incisività, non retroattivo. Sono questi obiettivi minimi per Rimbotti, necessari per garantire un consolidamento e soprattutto un’accelerazione dei programmi di ricerca e sviluppo. Inoltre gli operatori dovranno sviluppare una maggiore attenzione per il mercato e a tal proposito si sta implementando un modello comune di Power Purchase Agreement che instauri uno stretto legame tra il produttore e il consumatore.

Il Gruppo Infrastrutture, in Italia, vanta uno dei maggiori track record con la partecipazione alla realizzazione di oltre 15.000 MW, di cui 300 MW nel settore delle energie rinnovabili, in particolare eolica e solare. Ha in esercizio impianti fotovoltaici per una potenza complessiva di 13,4 MWp e fornisce servizi di O&M per 170 MWp. Il Gruppo è presente all'estero, dove ha contribuito allo sviluppo di oltre 5.000 MW

attraverso una rete di partner nel settore dell'energia e dell'industria finanziaria costruita in anni di presenza sul mercato. Inoltre è da sempre orientata verso l’impiego di tecnologie all’avanguardia e nel settore «Research & Development» e si avvale di un ampio team di risorse altamente specializzate operanti nelle sedi di Milano, Firenze, Ragusa, Roma e Tokyo, oltre che di un gruppo di professionisti dislocati capillarmente su tutto il territorio Italiano e di un management con elevate competenze finanziarie per garantire a tutte le iniziative sviluppate adeguati requisiti di finanziabilità.


Roberto Mostarda


Share

Noi usiamo i cookie per per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo utilizzate. I cookie essenziali al funzionamento del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra cookie policy.

Io accetto i cookie di questo sito.