Campagna Italia in classe A

Mentre l’Italia guadagna un ruolo leader a livello europeo per la sua attenzione all’ottimizzazione energetica, il MiSe e l’ENEA - insieme nella Campagna «Italia in Classe A» - premiano la migliore informazione di settore. Riconoscimento speciale anche a PROTECTA



Energia intelligente


Un’Italia da «chapeau» quella impegnata nella ricerca e nell’attuazione di strategie di efficienza energetica. Lo dicono i dati raccontati in occasione del «Classe A Day», la giornata che ha celebrato la conclusione del primo anno della Campagna sull’efficienza energetica Italia in Classe A, «Classe A Day», promossa da Ministero dello Sviluppo economico (MiSe) e dall’ENEA. Il 21 febbraio è stato anche il giorno della premiazione dei sei vincitori del Concorso «Italia in Classe A - Premio Energia Intelligente» e della consegna dei sei riconoscimenti speciali ai migliori comunicatori sull’uso efficiente dell’energia.

Vice Ministro BellanovaA celebrare la gloria dell’efficiente Italia sull’efficienza energetica è stata la vice-Ministra dello Sviluppo economico Teresa Bellanova: “Se l’Italia ha la leadership, riconosciuta anche a livello europeo, del maggior numero di diagnosi energetiche delle grandi imprese - ha spiegato la vice-Ministro - lo si deve a un’azione capillare e pervasiva, alla capacità di accompagnare lungo il percorso dell’efficienza le nostre aziende. Infatti, con oltre 15mila diagnosi energetiche effettuate da oltre 8mila imprese, siamo primi nella classifica UE, un vero successo visto che il totale delle analisi effettuate in Italia supera il numero complessivo di quelli di tutti gli altri Paesi europei”.

A sottolineare il successo made in Italy alcuni dati: “in meno di 10 anni le famiglie italiane hanno investito quasi 28 miliardi di euro (+12% in un anno) per ridurre gli sprechi e rendere più efficienti le proprie abitazioni, realizzando 2,5 milioni di interventi di riqualificazione energetica tra il 2007 e il 2015. Questa scelta green ha sostenuto una filiera da 50mila posti di lavoro in media l’anno e, complessivamente, con le misure per l’efficienza energetica dal 2005 al 2015 sono stati risparmiati quasi 10 milioni di tonnellate di equivalente petrolio l’anno, evitando 26 milioni di tonnellate di emissioni di anidride carbonica e 3 miliardi di euro di spese per importare fonti fossili”.

Il Ministero dello Sviluppo economico riveste un ruolo propulsivo nel settore e per la diffusione di una cultura dell’efficienza energetica. A dimostrazione anche la convenzione con ENEA per attuare il programma triennale per l’informazione e la formazione. Per il 2017 si prevede un lavoro ancora più capillare: saranno coinvolti gli studenti delle scuole per educarli ad un uso consapevole dell'energia, le PMI, le banche per rendere sempre più pervasiva la conoscenza degli strumenti e degli incentivi disponibili per l’uso efficiente dell’energia, in ambito pubblico e privato, negli edifici, nel terziario, nell’industria e nei trasporti. “Tutto questo - ha sottolineato la Bellanova - diventa ancora più cruciale in vista della revisione della direttiva europea sull’efficienza energetica (in discussione in questi giorni in Parlamento) che intende assegnare ai Paesi membri obiettivi al 2030 ancora più sfidanti e in vista della nuova Strategia energetica nazionale che ne dovrebbe essere lo strumento attuativo”. 

Plauso dell’ENEA alla buona informazione

“Oggi - ha dichiarato il Presidente Testa - vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno contribuito con professionalità, competenza e impegno a valorizzare e diffondere una cultura dell’efficienza energetica. Penso agli oltre 100 partecipanti al concorso, ma anche a tutti quei giornalisti e ai media che, al di fuori del Premio, hanno fatto informazione di qualità sull’uso efficiente dell’energia: per questo abbiamo pensato di attribuire anche i riconoscimenti speciali nell’ambito del Programma Triennale di Informazione e Formazione sull’efficienza energetica 2016-2019”.


Federico Testa, Presidente dell’ENEA Con queste parole il Presidente dell’ENEA Federico Testa si è rivolto ai giornalisti e ai media che, al di fuori del Premio, hanno fatto informazione di qualità sull’uso efficiente dell’energia. Il Programma, dunque, promosso dal MiSe e affidato all’ENEA secondo l’art. 13 del dlgs 102/2014 (in attuazione della direttiva 2012/27/UE) ha come obiettivo far conoscere strumenti e opportunità dell’efficienza energetica a PMI, dipendenti pubblici, famiglie, studenti e istituti bancari e far nascere una cultura diffusa sull’uso efficiente ed eco-sostenibile delle risorse energetiche attraverso “l’informazione e la diffusione di notizie sull’efficienza energetica, con particolare riferimento agli strumenti e agli incentivi disponibili, all’innovazione tecnologica e all’uso efficiente dell’energia, in ambito pubblico e privato, negli edifici abitativi, nel terziario, nell’industria, nei trasporti e nella pubblica amministrazione”.

La Giuria, presieduta dal prof. Federico Testa, era composta dalla vice-Ministro dello Sviluppo economico Teresa Bellanova, Claudia Canevari vice-Direttore dell’Unità per l’Efficienza Energetica della DG Energia della Commissione europea, Antonio Funiciello, Capo dello Staff del Presidente del Consiglio Gentiloni, Roberto Moneta e Ilaria Bertini, rispettivamente Responsabile e Responsabile aggiunto dell’Unità Efficienza Energetica dell’ENEA. 

I migliori «comunicatori dell’efficienza»

Il concorso «Italia in Classe A - Premio Energia Intelligente» - lanciato il 15 maggio e concluso il 31 dicembre 2016 - è una delle iniziative della campagna Italia in Classe A e comprende sette categorie: articoli pubblicati su carta stampata e agenzie di stampa; servizi diffusi da radio ed emittenti televisive; articoli, foto e servizi audio-video diffusi sul web; fotografie, illustrazioni, vignette inedite (non assegnato); video/spot inediti; premio per candidati «Under 25» autori di articoli, foto o servizi audio-video inediti; e infine una targa con Menzione Speciale alla testata giornalistica vincitrice per l’approfondimento e la qualità dei servizi sull’efficienza energetica.

Il Premio Energia Intelligente rivolto a giornalisti e a giovani Under 25 per i migliori articoli, spot e servizi radio-tv sull’efficienza energetica è stato vinto da Massimiliano Del Barba del Corriere della Sera (categoria Carta stampata e agenzie di stampa), Vincenza Emira Festa del TG3 della RAI (categoria Radio-TV), Micaela Ancora per QualEnergia.it (categoria Web), Fabio Maiorino per i video (categoria (Video/spot inediti), Nicola Smorgon per gli Under 25 e Radio 24-Il Sole 24 Ore (categoria Testate giornalistiche) per il programma «Smart City-Voci e luoghi dell’innovazione» condotto da Maurizio Melis.

I Riconoscimenti speciali sono stati attribuiti a Elena Comelli per Nòva-Il Sole 24 Ore, Mila Fiordalisi per Edilizia e Territorio-Il Sole 24 Ore, Roberto Pozzan per Report-Rai 3 e alle testate Altroconsumo (mensile), FIRSTonline (testata web) e PROTECTA (mensile).

PROTECTA premiata


Premio ENEA


La rivista scientifica «PROTECTA ambiente tecnologia sviluppo sostenibile» ha ottenuto il particolare riconoscimento “per la competenza e la capacità di approfondimento nel trattare i temi e le tecnologie dell’efficienza energetica”.


premiazione


Il Direttore Responsabile Tony Colomba ha ricevuto il premio dalle mani della vice-Ministra Teresa Bellanova insieme al Presidente dell’ENEA Federico Testa. Ultimo significativo atto dell’impegno del gruppo editoriale Ecoedizioni Internazionali Srl - Wellington Management Media in favore della diffusione di una puntuale informazione sull’energia il numero Speciale di PROTECTA dal titolo «Energia, Efficienza, Ecomobilità» uscito a fine dicembre.

Roberta Di Giuli
[22 Feb 2017]
Share

Noi usiamo i cookie per per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo utilizzate. I cookie essenziali al funzionamento del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra cookie policy.

Io accetto i cookie di questo sito.