Eolico Protectaweb

Silvia Martone • Il 15 giugno l’evento, organizzato in Italia dall’ANEV, sarà l’occasione per sottolineare il ruolo della «risorsa vento» nell’ambito delle energie pulite e rinnovabili

 

Anche quest’anno il 15 giugno si celebrerà il Vento e la sua incredibile capacità di cambiare il mondo. La Giornata Mondiale del Vento nasce nel 2009 come evoluzione a livello mondiale della Giornata Europea del Vento, promossa dall’EWEA (European Wind Energy Association) e dal GWEC (Global Wind Energy Council). Lo scopo dell’evento è quello di sensibilizzare e far conoscere questa preziosa risorsa per mezzo di iniziative come open day nei Parchi Eolici, convegni, seminari, corsi di formazione e iniziative sportive legate al vento.

Aderiscono all’iniziativa i Paesi rappresentati nei board delle due Associazioni, EWEA e GWEC, dalle Associazioni nazionali di categoria del settore eolico.

In Italia l’evento è organizzato dall’ANEV (Associazione Nazionale Energia del Vento) e ottiene ogni anno grande adesione da parte del pubblico oltre a ricevere i patrocini del Ministero dello Sviluppo economico, del Ministero dell’Ambiente e, da quest’anno, anche del Ministero dei Beni culturali e l’adesione del Presidente della Repubblica.

L’eolico in rete

Lo scenario energetico nazionale è in continuo mutamento per via della diffusione massiccia negli ultimi anni delle energie rinnovabili che, insieme a quelle tradizionali, vanno a costituire il «mix energetico» nazionale. La necessità a livello globale di mitigare gli effetti dei «cambiamenti climatici», ha consentito la diffusione delle tecnologie in grado di produrre energia pulita e a zero emissioni nocive nell’atmosfera. In tal senso la presenza dell’eolico nel sistema energetico nazionale ha svolto un ruolo preminente e ha messo in luce la necessità di un intervento infrastrutturale sulla rete elettrica nazionale. Il Vento fonte pulita, disponibile subito nel nostro Paese e senza bisogno di importare materie prime dall’estero, ha la caratteristica di essere intermittente e non programmabile e per questo motivo la rete elettrica nazionale necessita di un adeguamento, per consentire all’energia prodotta dalle turbine eoliche di essere immessa nella rete senza problemi.

ANEV

Questo è un tema centrale nel dibattito nazionale sull’eolico e verrà trattato il 13 giugno nell’ambito del Convegno di punta della Giornata Mondiale del Vento «EOLICO: LA STRADA VERSO LA COMPETITIVITÀ E LA PIENA INTEGRAZIONE NELLA RETE», nell’ambito del quale saranno presenti illustri esponenti del settore e istituzionali come Corrado Clini (Direttore Generale Ministero dell’Ambiente), Ermete Realacci (on. della Camera dei Deputati), Stefano Saglia (Responsabile energia PDL), Rocco Colicchio (Commissario AEEG), Stefano Conti (Direttore Sviluppo Rete Terna), Chicco Testa (Presidente Assoelettrica), Edoardo Zanchini (vice-Presidente Legambiente), Giovan Battista Zorzoli (Coordinamento FREE Energia), moderati dal Presidente ANEV Simone Togni.

In questa occasione ANEV lancerà il suo secondo Premio Giornalistico «Energia del Vento» che premierà quei lavori, pubblicati su testate italiane locali o nazionali, che si sono particolarmente distinte per il valore scientifico, culturale e sociale nel comunicare l’energia eolica, evidenziando la valenza ambientale della produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile, in funzione del risparmio energetico e della riduzione delle sostanze inquinanti responsabili del degrado dell’ambiente e dei mutamenti climatici. La seconda edizione del premio è conseguenza diretta dei successi dell’edizione 2012 e nasce dall’esigenza di dare continuità ad un evento che ha portato a conoscenza di Caporedattori e Redattori di Testate illustri il mondo dell’eolico.

Durante la giornata del 13, che si svolgerà interamente presso l’Auditorium del GSE, si terrà anche il Workshop ANEV-GSE - Presentazione del modello di calcolo del GSE sugli oneri di sbilanciamento introdotti dalla delibera 281/2012 che sarà tenuto dal dott. Attilio Punzo del GSE. La delibera 281/2012 dell’AEEG sulla previsione di produzione dell’energia elettrica immesse in rete da impianti non programmabili eolici, ha posto qualche difficoltà per gli operatori del settore e il GSE ha messo a punto un sistema di calcolo molto utile per superare possibili situazioni di stallo.

Le borse di studio

ANEVAltro evento che tutti gli anni ANEV organizza per la manifestazione è il corso di formazione «Eolico di base: tecnica, normativa e ambiente» che si svolgerà dal 10 al 13 giugno presso la sede ANEV e per la quale l’Associazione mette in palio ogni anno delle borse di studio. Il Corso ha lo scopo di fornire una formazione completa sull’eolico in tutti i suoi aspetti, percorrendo gradualmente i passaggi fondamentali della costruzione di un parco eolico, dalle opere civili alla messa in esercizio. Ciò che rende unico nel suo genere questo corso è la Visita ad un Parco Eolico, guidata da esperti e tecnici, che consente ai partecipanti di entrare nel vivo delle attività pratiche di un impianto eolico. La diffusione di una corretta conoscenza del settore è alla base dei principi dell’Associazione ed è anche lo scopo della Giornata Mondiale del Vento.

Il giorno in cui si celebra il Vento è il 15 giugno e in quella data ANEV sarà a Policoro con un altro convengo sull’eolico, inserito nella manifestazione MEET (Mediterranean Energy&Efficiency Tour), alla presenza dei Rappresentanti delle associazioni di settore delle rinnovabili più importanti e di attori istituzionali. La Basilicata è una Regione che ricopre un ruolo particolarmente strategico nel contesto energetico italiano, racchiudendo in sé le fonti tradizionali e quelle rinnovabili. Per tali motivi è particolarmente importante sensibilizzare sia la popolazione che i pubblici decisori sulle caratteristiche e i vantaggi della risorsa vento e a tal fine si svolgerà un Open Day presso il Parco Eolico di Grottole, aperto a tutti coloro che aderiranno all’evento.

Le informazioni complete degli eventi sono presenti sul sito www.anev.org

 

Silvia Martone
Share

Noi usiamo i cookie per per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo utilizzate. I cookie essenziali al funzionamento del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra cookie policy.

Io accetto i cookie di questo sito.