Napoli, trafficoMeno undici posizioni per il capoluogo partenopeo, che si vede superare in classifica da Palermo e Bari. Sono i risultati del settimo rapporto di Euromobility


•• In discesa senza freni Napoli che perde il primato di centro urbano più ecomobile del meridione, acquisito lo scorso anno, lasciandosi scavalcare da Palermo e Bari. Nella classifica delle città più «ecomobile» del Sud, perde infatti ben undici posizioni e si colloca al 32° posto tra le città maggiormente ecosostenibili d’Italia, secondo il dettaglio reso noto da Ambiente Quotidiano sulla base dei dati emersi dal 7° rapporto «Mobilità sostenibile in Italia: indagine sulle principali 50 città», elaborato da Euromobility con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

A cosa imputare la responsabilità di questa perdita di terreno? Certamente l’elevata presenza di autovetture per kmq di territorio (la più alta in Italia) e il preoccupante numero di automobili inquinanti che circolano in città.

A salire sul podio della città più ecomobile d’Italia Venezia, anche perché vanta inevitabilmente un basso indice di motorizzazione, la più estesa area pedonale del Paese e un ottimo servizio di trasporto pubblico. Seguono in classifica, Bologna al secondo posto e Torino al terzo. Maglia nera a Siracusa, Reggio Calabria e Potenza.


Mobilità sostenibile, classifica delle città Italiane


[Redazione PROTECTAweb]
Share

Noi usiamo i cookie per per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo utilizzate. I cookie essenziali al funzionamento del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra cookie policy.

Io accetto i cookie di questo sito.