Toyota Grenoble

Coms EV è un piccolo ZEV elettrico multiuso per il trasporto green, prodotto in Giappone da Toyota Auto Body. Già testato con successo in car sharing a Grenoble, è ora pronto per la sfida nelle altre città


Coms EV, distribuito per l’Italia da DPS Srl, è uno ZEV «tuttofare» estremamente compatto (lungo solo 2.395 mm, largo 1.500 mm), a vocazione non solamente cittadina. Moderno ed originale, caratterizzato da un frontale ben profilato aerodinamicamente linee dinamiche e dalla flessibilità e pulizia di utilizzo, ha tutte le caratteristiche per giuocare un ruolo positivo nel tentativo di rendere più virtuoso l’utilizzo del mezzo di trasporto nelle aree urbane e relativi hinterlands.


Toyota Grenoble Toyota Grenoble


A Grenoble, infatti, è entrato a far parte di un progetto pilota lanciato nel 2013, ma attuato nel settembre dello scorso anno, basato su una flotta di 70 mini veicoli a zero emissioni (35 Toyota i-Road e 35 Coms EV) denominato «Cité Lib by Ha:Mo» (Harmonious Mobility), che si è posto l’obiettivo di attuare un nuovo schema di mobilità urbana in grado di decongestionare il traffico nel centro città vicino.

Elettrico a guida centrale

Tornando invece al Coms EV, va subito detto che la configurazione è di tipo monoposto a guida centrale e, date le dimensioni contenute, l’ingombro è di poco più importante di quello di uno scooter di media cilindrata; grazie a questa caratteristica e ad uno sterzo, molto equilibrato, con un raggio di volta di soli 3,2 metri, Coms EV è estremamente agile nel traffico urbano, può parcheggiare in spazi molto ristretti e grazie alle sue quattro ruote, guadagna in stabilità rispetto a qualsiasi mezzo a due ruote offrendo al conducente un maggior livello di salvaguardia.


Toyota Grenoble


La carrozzeria è una monoscocca realizzata in materiali compositi, leggera e al tempo stesso particolarmente resistente, come confermato dai crash test effettuati in Giappone e tutte le sue versioni prevedono porte laterali in tessuto impermeabile apribili e asportabili.

Le caratteristiche funzionali sono quelle di una minicar evoluta di impronta automobilistica e quindi con posizione di guida ben strutturata ergonomicamente, comandi tutti a portata di mano e utilizzabili in modo intuitivo e, ovviamente, una completa strumentazione digitale con tutte le informazioni utili sulle prestazioni e le funzioni della vettura (autonomia e carica della batteria incluse).


Toyota


La motricità (con trazione posteriore e differenziale) è assicurata da un motore elettrico, con 5 kW di potenza massima ed una coppia di 250 Nm che garantisce ottime doti di spunto ad un veicolo che pesa solo 400 kg.

Il pacco batterie (sistemato nel pianale a vantaggio dell’abbassamento del baricentro) è costituito da elementi al piombo Panasonic di ultima generazione e lo si può ricaricare da una qualsiasi presa di corrente a 220 volt di tipo casalingo.

La ricarica totale si completa in sole 6 ore ad costo in linea di massima inferiore (secondo gestore…) ai tre euro ed assicura un’autonomia media (secondo le situazioni di traffico e il tipo di guida) variabile da 60 a 90 km; sono ovviamente consentite le ricariche parziali nei momenti di non utilizzo del veicolo per ripristinare l’energia nelle batterie ed il correlato livello di autonomia.

L’impianto frenante a comando idraulico è di tipo automobilistico e prevede freni anteriori a disco e tamburi posteriori, mentre le sospensioni sono a ruote indipendenti all’avantreno (tipo McPherson) e semi dipendenti a ponte torcente (con molle) al retrotreno.



Coms EV è disponibile sia in versione minicar (provvista di mini bagagliaio posteriore chiudibile), sia in versione pick-up (dotata di un pratico piano di carico con spondina posteriore abbassabile) e sia in versione Cargo Box (con ampio contenitore posteriore a tutta altezza); ovviamente sono queste due ultime le versioni che meglio si prestano per i servizi di consegna porta a porta in ambito urbano (o nell’immediato hinterland).

Viste le particolari sue caratteristiche, Coms EV è anche un mezzo molto valido per le attività di noleggio e car sharing, per l’utilizzo nelle zone a traffico limitato, nei parchi, nei villaggi turistici e in tutte le situazioni nelle quali è fondamentale il rispetto dell’ambiente.

«HArmonious Mobility» a Grenoble e secondo Toyota

L’idea di introdurre l’HA.MO a Grenoble è stata supportata dalla municipalità cittadina assieme a partner energetici come SODETREL (società partecipata di Electricité De France), ha messo a disposizione dei cittadini di Grenoble regolarmente iscritti al servizio di car sharing, di utilizzare tali mezzi sin dal primo ottobre dello scorso anno; uno dei punto focali del progetto è l’istituzione di parcheggi d’interscambio dove lasciare il mezzo privato per poi spostarsi in ambito cittadino con gli ZEV.

A supporto dei noleggiatori (e del progetto) sono state realizzate 27 stazioni di ricarica all’interno dei parcheggi del car sharing presso cui trovare i 35 Toyota i-Road ed i 35 Coms EV. Tali parcheggi sono integrati nel network dei trasporti cittadini in modo da favorire l’utente nella pianificazione ottimale dei suoi spostamenti urbani anche grazie all’utilizzo di uno specifico sistema informatico il One-Mile Mobility Management System che, tramite app, permette all’utente di verificare l’allocazione dei veicoli liberi nelle diverse stazioni dedicate e la disponibilità in funzione del loro livello di carica per poi prenotare quello a lui più.

Toyota Hamo

Il grado di integrazione fra il car sharing ed il locale sistema di trasporti pubblici è dimostrato dal fatto che il software sviluppato da Toyota per la gestione della flotta di veicoli è collegato al sistema informatico dei trasporti comunali; in tal modo l’utente, sempre tramite l’app ufficiale o il sito internet www.citelib.fr, può controllare in tempo reale orari dei trasporti e disponibilità dei veicoli in car sharing il cui noleggio costa, per inciso, 3 euro per i primi 15 minuti, 2 per gli ulteriori 15 ed 1 per gli ultimi 15 e a seguire.


Toyota Hamo Toyota Hamo


Quando si farà qualcosa di ecologico, ragionato ed altrettanto integrato in Italia?


Giovanni Notaro

[28 Apr 2015]


Caratteristiche tecniche: Coms EV

Motore: elettrico

Potenza max: 5 kW

Coppia: 250 Nm

Lunghezza: 2.395 mm

Larghezza: 1.095 mm

Altezza: 1.500 mm

Peso: 400 kg

Velocità massima: 45/60 km/h (secondo le versioni)

Autonomia: 60/90 km (secondo l’utilizzo)

Durata media pacco batterie: 1.000 cicli completi di ricarica

(circa 5 anni)


Share

Noi usiamo i cookie per per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo utilizzate. I cookie essenziali al funzionamento del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra cookie policy.

Io accetto i cookie di questo sito.