settimana europea della mobilità

Dal 16 al 22 settembre si celebra la Settimana Europea della Mobilità con eventi, progetti e iniziative per favorire la diffusione a larga scala di modalità sostenibili per gli spostamenti


•• Il settore dei trasporti è uno dei principali responsabili dell’inquinamento delle nostre città. Per stimolare la riflessione sull’argomento e intraprendere azioni concrete per abbattere il livello di emissioni, anche quest’anno il Ministero dell’Ambiente aderisce - con un ruolo di coordinamento nazionale - alla Settimana Europea della Mobilità, dal 16 al 22 settembre. Obiettivo dell’edizione 2016 - che avrà come tema La mobilità intelligente e sostenibile - un investimento per l’Europa - è sottolineare quanto l’utilizzo dei trasporti pubblici e una pianificazione intelligente possano costituire non solo una fonte di risparmio economico e tutela ambientale, ma anche un volano di crescita per le economie locali.

Il Mobility Manager

La Settimana Europea rappresenta quindi un’occasione per cittadini, Amministrazioni, aziende e tutti gli altri soggetti che intendano impegnarsi per accelerare la diffusione su larga scala della mobilità sostenibile.


Roma3 mobility manager


L’invito del Ministero è stato immediatamente raccolto dall’Università Roma Tre, che ha ospitato all’interno dell’ateneo la Giornata del Mobility Manager, per discutere di mobilità sostenibile e pianificazione del trasporto. Il Mobility Manager è una  figura istituita dal decreto del Ministero dell’Ambiente n.27/1998, che all’interno di aziende e altre organizzazioni ha l’incarico di ottimizzare gli spostamenti dei dipendenti e favorire la riduzione dell’utilizzo dell’auto provata, attraverso soluzioni di trasporto alternativo a basso impatto ambientale (car pooling, car e bike sharing, trasporto a chiamata, navette e così via). 

Anche il car sharing fa il pieno di elettricità

Nel corso della giornata, i vertici di Roma Tre hanno presentato il progetto e-go Car Sharing, realizzato in collaborazione con Enel Energia. Si tratta di un servizio di car sharing al 100% elettrico, con 30 veicoli e 30 postazioni di ricarica, riservato a studenti e personale docente e amministrativo dell’Università. Le stazioni di ricarica sono installate presso quattro parcheggi dell’Ateneo (rispettivamente presso il Rettorato e le facoltà di Lettere, Economia ed Ingegneria). Per il servizio verranno impiegati veicoli elettrici Renault (10 ZOE e 20 Twizy).


Roma3 car sharing


Il progetto prevede una fase di test iniziale di un mese, in cui cento utenti selezionati da Roma Tre potranno provare il servizio e diffondere l’iniziativa all’interno dell’Ateneo. Dal 16 ottobre il car sharing elettrico sarà aperto a tutti gli studenti e al personale docente e amministrativo - sia per gli spostamenti universitari che per utilizzo privato - anche nel week-end. Il servizio sarà gratuito fino al 31 dicembre 2016, mentre a partire dal 1 gennaio 2017 verranno invece applicate delle tariffe ad hoc (noleggio a minuto, tariffa giornaliera e così via). Per la ricarica dei veicoli elettrici potranno essere utilizzate anche le stazioni della rete esterna all’Ateneo.


Roma3 car sharing


Anche un progetto come questo, che coniuga il diritto allo studio alla mobilità ecosostenibile, realizza in concreto quella terza missione delle università che punta a creare un collegamento virtuoso con ambiente e società - ha dichiarato il Rettore di Roma Tre, Mario Panizza - Spero che gli studenti sappiano apprezzarlo e che possa essere presto implementato per raggiungere quanti più utenti possibile”.

Siamo orgogliosi di presentare oggi questo servizio insieme all’Università Roma Tre, certi che l’ambiente universitario possa costituire un terreno fertile per sviluppare e promuovere la mobilità a zero emissioni - osserva Nicola Lanzetta, Responsabile Mercato Italia di Enel - Riteniamo che il Think Tank sia un grande valore aggiunto, poiché gli studenti non saranno semplici utilizzatori, ma attori principali di questo servizio. Ci aspettiamo che possano supportarci attraverso i loro studi a rendere il servizio sempre più adatto alle loro esigenze”.


Roma3 e-go Car Sharing


Una pagina Facebook dedicata permetterà di avere informazioni sempre aggiornate sul progetto e di interagire attivamente con i gestori, rilasciare feedback e suggerire migliorie. Dalla partnership tra Enel e Roma Tre nascerà anche un think tank di studenti dedicato alla mobilità elettrica, che effettuerà l’analisi scientifica dei dati di utilizzo di e-go Car Sharing e cercherà di contribuire alla creazione di un ecosistema di sviluppo di idee innovative nel campo dei trasporti.


Paolo Magnani
[16 Set 2016]


Share

Noi usiamo i cookie per per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo utilizzate. I cookie essenziali al funzionamento del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra cookie policy.

Io accetto i cookie di questo sito.