Toyota Eco Cardi Giovanni Notaro • Toyota presenza di «peso» al «Drive ‘n’ Ride» di Strasburgo, con i suoi veicoli elettrici con celle a combustibile


Si è tenuta a Strasburgo la quinta edizione annuale di «Drive ‘n’ Ride», manifestazione organizzata per dimostrare la possibilità reale di diffusione dei veicoli elettrici funzionanti a idrogeno.

 

L’evento ha fatto registrare la significativa presenza della Toyota, per la quale lo sviluppo e la diffusione della tecnologia delle celle a combustibile resta uno dei «main targets» all’interno del suo approccio multidimensionale allo sviluppo della Eco Car «per eccellenza». A tale proposito Michel Gardel, Vice Presidente Communications, External and Environment Affairs di Toyota Motor Europe, ha dichiarato: “Toyota è in prima linea da oltre 20 anni nella ricerca di una soluzione sostenibile alla questione dei trasporti, in particolar modo nel settore delle celle a combustibile. Attualmente stiamo lavorando alla commercializzazione, prevista entro il 2015, di un nuovo veicolo equipaggiato con questa tecnologia”.

 

Toyota, costantemente alla ricerca di soluzioni sostenibili al problema della fornitura energetica e delle emissioni carboniche dovute ai mezzi di trasporto, sostiene attivamente diverse iniziative in Germania, Scandinavia e Regno Unito proprio per appoggiare l’introduzione sul mercato dei veicoli elettrici con celle a combustibile e delle relative stazioni di rifornimento.

 

Si tratta di una vera e propria sfida ai problemi connessi alla realizzazione di un’infrastruttura di ricarica dedicata a questa particolare tipologia di veicoli. Per fare un esempio, la Germania ha annunciato che il numero delle stazioni disponibili dovrebbe, entro il 2015, raggiungere le 50 unità contro le attuali 14. Altri paesi europei, come la Francia e i Paesi Bassi, stanno a loro volta analizzando il potenziale dell’idrogeno come soluzione alla mobilità sostenibile.

 

Toyota al Drive 'n' RideAll’evento, oltre a Toyota, hanno partecipato anche Daimler, Honda, Hyundai, Intelligent Energy e Opel e questo ha dato la possibilità a diversi membri del Parlamento Europeo, politici e investitori, sia di provare sei diversi modelli di veicoli elettrici equipaggiati con celle a combustibile e sia di rendersi direttamente conto delle modalità di «rifornimento» presso la prima stazione mobile di rifornimento della Città di Strasburgo realizzata per l’occasione dal gruppo Air Liquide.

 

L’eurodeputato Brian Simpson - Capo della Commissione per il Trasporto e il Turismo del Parlamento europeo - nel corso della sua visita ha così commentato: “Il futuro dei trasporti in Europa rappresenta una delle principali voci presenti nell’agenda del Parlamento europeo. Dobbiamo trovare soluzioni differenti per rendere il sistema dei trasporti più sostenibile e responsabile, contribuendo allo stesso tempo alla crescita economica del nostro continente. Lo sviluppo di tecnologie pulite ed efficienti è un fattore indispensabile per risolvere il problema delle emissioni. L’Europa non può permettersi di lasciarsi sfuggire un'opportunità simile”.

 

Giovanni Notaro

Share

Noi usiamo i cookie per per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo utilizzate. I cookie essenziali al funzionamento del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra cookie policy.

Io accetto i cookie di questo sito.