Nissan LEAF per INGV, ProtectawebConsegnate le chiavi dell’elettrica giapponese - prodotto d’avanguardia della mobilità pulita - all’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia


•• Un dono tecnologicamente sofisticato per un Istituto scientifico altamente specializzato. Non un’iniziativa mediatica d’effetto ma un riconoscimento di grande e reciproca stima tra soggetti che, in settori diversi ma altrettanto impegnativi, sfidano continuamente i confini della conoscenza per migliorare la sicurezza e la qualità della vita del nostro Pianeta. L’una ricerca per capire e prevenire, l’altra studia per interpretare e realizzare. Del resto, tra la scienza che teorizza, rileva e avverte e l’industria che progetta e produce, esiste da sempre un rapporto di sinergica dipendenza. L’una non avrebbe ragione d’essere, l’altra - senza - non esisterebbe…

La tecnologia incontra la scienza

Da sinistra: Stefano Gresta (Presidente dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia),  Giuseppe George Alesci (Direttore Comunicazione Nissan Italia), Lorenzo D'Amore (Responsabile di Prodotto dei Veicoli Elettrici Nissan) e Massimo Ghilardi (Direttore Generale dell'INGV)PROTECTA (e il portale giornaliero PROTECTAweb) è stata testimone, in esclusiva, della consegna della LEAF all’Istituto presenti il prof.Stefano Gresta (Presidente dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), il dott.Giuseppe George Alesci (Direttore Comunicazione Nissan Italia), il dott. Lorenzo D'Amore (Responsabile di Prodotto dei Veicoli Elettrici Nissan), il dott.Massimo Ghilardi (Direttore Generale dell'INGV) e il dott.Stefano Brizzolata (Responsabile parco auto INGV) che hanno espresso apprezzamento per il dono e grande ammirazione per i suoi contenuti tecnologici.

 

La LEAF è una vettura che non passa inosservata. La fluidità del suo particolare design coincide con la fluidità del suo incedere, caratteristica ereditata dal motore elettrico. Il veicolo è un esemplare il cui lancio in Italia è previsto, accompagnato da una massiccia campagna pubblicitaria, a giugno 2013. L’autovettura ha - grazie alle modifiche recentemente introdotte - un'autonomia di circa 199 km e si rifornisce collegandosi tramite cavo connesso direttamente al motore, a colonnine poste in vari punti del territorio italiano. Il pieno della LEAF a livello di rifornimento costa solo circa 2,50 euro (l’equivalente del solo costo del consumo di energia elettrica).

 

 

Il nuovo caricatore da 6,6 kW, permette la ricarica in corrente alternata da 32 ampere in sole quattro ore, che si riducono a 30 minuti se ci si collega ad una delle rare colonnine ultrarapide in corrente continua, che in tale lasso di tempo permettono agli accumulatori di ricaricarsi all'80% .

L’INGV

Il Direttore Generale dell'INGV Massimo Ghilardi all’interno della LEAFLa consegna della nuova LEAF, ha permesso agli esponenti della Nissan di accedere alle strutture principali dell'INGV. L'Istituto - costituito nel 1999 per raccogliere in un unico polo le principali realtà scientifiche nazionali nei settori della geofisica e della vulcanologia - coopera con numerose università e altre istituzioni di ricerca nazionali e internazionali; attualmente l’INGV è la più grande istituzione europea nel campo della geofisica e vulcanologia, ed una delle più grandi nel mondo, con sedi principali a Roma, Milano, Bologna, Pisa, Napoli, Catania e Palermo.

La missione principale dell'INGV è il monitoraggio dei fenomeni geofisici nelle due componenti fluida e solida del nostro Pianeta. All'INGV è affidata la sorveglianza della sismicità dell'intero territorio nazionale e dell'attività dei vulcani italiani attraverso reti di strumentazione tecnologicamente avanzate, distribuite sul territorio nazionale o concentrate intorno ai vulcani attivi. I segnali acquisiti da tali reti vengono trasmessi in tempo reale alle sale operative di Roma, Napoli e Catania, dove personale specializzato, presente 24 ore su 24, li elabora per ottenere i parametri dell'evento sin dai primi segni premonitori.

L'INGV opera in stretto contatto con il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca (MIUR) e mantiene legami privilegiati con il Dipartimento della Protezione civile e con le altre autorità preposte alla gestione delle emergenze, su scala sia nazionale che locale. Coopera inoltre con i Ministeri dell'Ambiente, della Pubblica Istruzione, della Difesa e degli Affari Esteri nel quadro di progetti strategici nazionali e internazionali. Particolare attenzione è data alla diffusione dell’informazione scientifica attraverso pubblicazioni per le scuole, mostre dedicate alla geofisica, ai rischi naturali e ambientali e pagine dedicate su Internet.

La LEAF nel mondo

Da sinistra: il Presidente dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Stefano Gresta, il Direttore responsabile di PROTECTA e PROTECTAweb Tony Colomba e il Direttore Comunicazione Nissan Italia Giuseppe George Alesci Nissan crede fermamente nell’elettrico: presentata nel 2009 la LEAF è stata venduta finora in oltre 8.000 esemplari in Europa e 47.000 esemplari nel resto del mondo ed agli stabilimenti di produzione in Giappone si sono ora aggiunti quelli di Sunderland (GB), dove vengono già da tempo prodotte la Qashqai, la Juke e la Note. In Italia la LEAF «made in England» sarà disponibile in tre versioni offerte ad un prezzo inferiore a quello del modello proveniente dal Giappone, che attualmente costa 35.500 euro (29.450 con gli incentivi statali e della Casa).

Negli USA, in occasione della «Giornata della Terra», il Sindaco di New York Michael Bloomberg, ha lanciato un nuovo progetto pilota che vedrà nelle prossime settimane sei Nissan LEAF in versione taxi per i cittadini della Grande Mela; l’intento di Bloomberg è quello di raggiungere un terzo della flotta di taxi elettrici entro il 2020 ".

 

Roberta Di Giuli
Share

Noi usiamo i cookie per per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo utilizzate. I cookie essenziali al funzionamento del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra cookie policy.

Io accetto i cookie di questo sito.