Citroen C3 Hybrid AirIl gruppo francese PSA Peugeot Citroën vince tre premi europei per l’innovazione

 

 

•• Lo scorso 10 giugno, PSA Peugeot Citroën ha ricevuto il «Premio per le Tecnologie del futuro MAAF» per la sua innovazione ibrido benzina e aria compressa Hybrid Air, una tappa fondamentale verso la vettura che consuma 2 l/100 km (http://www.youtube.com/watch?v=rjqFihLltSY).

A questa tecnologia sono stati inoltre assegnati ulteriori due premi europei, quello dell’innovazione «Fleet World Honours» e «L’Engine Technology Development Of The Year» attribuito a Bosch, partner del Gruppo PSA.

Consegnati da una giuria di giornalisti specializzati del settore dell’auto, questi premi sottolineano l’importanza di questa innovazione che propone un veicolo veramente rispettoso dell’ambiente.

Hybrid Air è caratterizzato da una tecnologia inedita, costituita da una catena di trazione full hybrid di tipo nuovo, senza batteria, che associa la benzina all’aria compressa abbinando un motore benzina ad una pompa idraulica per lo stoccaggio dell’energia (che avviene sotto forma di aria compressa) e a una trasmissione automatica.

Motore Hybrid Air

Il propulsore si regola autonomamente in base a una delle tre modalità di guida possibili: emissioni zero, termica benzina o combinata e la Giuria ha voluto premiare, soprattutto, l’adattabilità offerta da questa innovazione, del motore alla guida di ogni automobilista.

 

Hybrid Air permette a PSA Peugeot Citroën di conquistare la leadership mondiale di questo tipo di tecnologia che mette a disposizione della clientela, ad un prezzo accessibile, consumi minimi e un utilizzo semplice.

Motore Hybrid Air

Il gruppo PSA Peugeot Citroën investe ogni anno somme importanti nella riduzione delle emissioni di CO2 dei veicoli che commercializza, con l’obiettivo di arrivare a proporre un veicolo «pulito» per ogni utilizzo. In effetti, i progressi realizzati sulle catene di trazione, abbinati ai lavori sulla riduzione del peso e sull’aerodinamica del veicolo, permettono al Gruppo di essere il leader europeo delle emissioni di CO2 con una media di 122,5 grammi per chilometro percorso.

Giovanni Notaro
Share

Noi usiamo i cookie per per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo utilizzate. I cookie essenziali al funzionamento del sito sono già stati impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, leggi la nostra cookie policy.

Io accetto i cookie di questo sito.