Home Ambiente Summit delle ...

Summit delle Nazioni Unite sulla biodiversità: un passo importante, ma il cambiamento è in atto?

Secretary-General & Mrs. Ban visit Singapore Botanic Gardens and had Orchid named after them at a Naming Ceremony.

Il Summit è un impegno importante, in questo momento delicato, che vede Capi di Stato e stakeholders riuniti, con responsabilità condivisa. È tempo di fatti!

Oggi, 30 settembre, il Summit delle Nazioni Unite sulla biodiversità: un momento importante di preparazione per la Conferenza delle Parti sulla biodiversità che si terrà in Cina nella primavera 2021.

Nel frattempo, all’evento coordinato dal WWF in occasione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York, il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, riportando l’impegno a nome dell’Italia da parte del premier Giuseppe Conte, conferma l’adesione al «Leaders Pledge for Nature» (Promessa dei Leader per la Natura), un impegno globale per la protezione della natura, sottoscritto da leader politici e da stakeholders, che sarà anche presentato, oggi, al Summit.

Si parla di COVID-19 e clima, di crisi sanitaria ed economica, di risanamento e di società sostenibili, di strategie e di investimenti, di impegno nazionale e internazionale, di cooperazione, dei diritti dei popoli indigeni e della necessità di coinvolgerli nei processi decisionali; e ancora di transizione verso modelli di produzione, consumo e di sistemi alimentari sostenibili; di allineare le politiche nazionali agli accordi di Parigi; di eliminare i sussidi dannosi per la natura, e accrescere gli incentivi che hanno un impatto positivo sulla biodiversità.

Si parla, infine, finalmente, di crimini ambientali e di emergenza planetaria.

Polar bear (Ursus maritimus) mother and two cubs standing on fractured ice floe. Svalbard, Norway

Come far avverare tutto ciò? Con una responsabilità condivisa per le generazioni di oggi e per quelle future.

Il 2020 è un anno fondamentale per il futuro del Pianeta: vari i negoziati, i trattati, e gli accordi delle Nazioni Unite che fisseranno l’agenda per i prossimi decenni e che possono essere la chiave per un cambiamento storico. Sir David Attenborough, in un video, motiva i leader mondiali a diventare ispirazione per gli altri nei prossimi mesi.

C’è bisogno, dopo il lockdown e col rischio di un nuovo lockdown, in un clima di fragilità sanitaria, sociale, economica e ambientale che agli obiettivi ultimi, estremamente importanti, siano accompagnati da indicatori, misure e target intermedi e concreti, per far vedere che le politiche sono seguite da azioni, facendo sentire ai cittadini che il cambiamento sta già avvenendo.

[ Stefania Romano ]