Home Ambiente Da Hyundai Mo...

Da Hyundai Motor Group il sistema «Smart Air Purification»

Monitorata la qualità dell’aria nell’abitacolo se ne gestisce il filtraggio in maniera autonoma

I tecnici della Casa coreana si sono basati sul precedente sistema di purificazione dell’aria del Gruppo, che hanno rielaborato e completato in modo da ottenere un controllo costante della qualità dell’aria nell’abitacolo.

Questa nuova tecnologia, che si basa su avanzate innovazioni nel filtraggio, ovviamente purifica l’aria all’interno durante la guida ma in più può rimuovere il particolato che si trova all’interno dell’abitacolo anche prima che i passeggeri salgano a bordo.

Questo nuovo sviluppo, già in considerazione per i futuri modelli Hyundai e Kia, risponde alle crescenti preoccupazioni sull’impatto sulla salute derivato dall’inalazione di particolato atmosferico, specialmente negli ambienti chiusi.

I convenzionali sistemi di purificazione dell’aria operano solo per periodi di tempo prestabiliti, disattivandosi automaticamente al termine del ciclo programmato, senza verificare l’effettiva qualità dell’aria raggiunta.

Al contrario, il nuovo sistema «Smart Air Purification» attiva invece il filtraggio in maniera automatica ogni qual volta registra un livello di qualità «Fair» (Discreta), mantenendolo in funzione fino al raggiungimento del livello «Excellent» (Eccellente) – passaggio che avviene in maniera quasi istantanea anche quando l’aria esterna è molto inquinata.

I passeggeri possono monitorare la qualità dell’aria all’interno dell’abitacolo in qualsiasi momento, attraverso lo schermo del sistema audio-video navigation (AVN) che ne mostra una visualizzazione digitale in tempo reale.

Il sistema si basa sulla categorizzazione della qualità dell’aria dei Korea Environmental Corporation Standards, che ne definiscono la purezza con quattro livelli in base alla presenza di polveri sottili: Excellent (Eccellente), Good (Buona), Fair (Discreta) e Poor (Scarsa).

Hyundai Motor Group ha progettato il sensore a laser integrato utilizzato nel nuovo sistema «Smart Air Purification» per superare le criticità insite nel sistema nei sensori ottici; questi possono infatti essere soggetti a problemi di affidabilità a causa dall’accumulo di particolato sulle lenti usate per la misurazione; al contrario il disegno dei sensori a laser supera questa limitazione e permette tanto ai sensori, quanto ai motori delle ventole del sistema, di mantenere la massima funzionalità anche nelle situazioni climatiche più estreme.

Inoltre, a questo nuovo sistema di purificazione sono abbinati avanzati e performanti filtri per l’aria, che migliorano la percentuale di polveri sottili catturate dal 94% al 99%. In più questo sistema integra una funzione deodorante a base di carbone ed è infine in grado di chiudere automaticamente i finestrini del veicolo per facilitare il processo di purificazione dell’aria.

A questo proposito YongSuk Shin, head of FR Interior & Exterior System Engineering Design Team ha dichiarato: “Permettere di respirare aria pulita, anche in aree ad elevato inquinamento ambientale, è una dimostrazione dell’impegno di Hyundai a prendersi cura dei propri clienti. Questa innovazione è solo uno dei numerosi progetti a cui stiamo lavorando per garantire il migliore ambiente di guida a bordo dei nostri veicoli”.

[ Redazione PROTECTAweb ]