Home Ambiente Gilberto Dial...

Gilberto Dialuce nuovo Presidente dell’ENEA

Nel momento cruciale della transizione energetica approda all’ente un esperto di grande spessore ed esperienza. Molti gli impegni e gli obiettivi previsti per il neo Presidente eletto che daranno un contributo importante per la rinascita del nostro Paese

 

Con la nomina dell’ing. Gilberto Dialuce alla presidenza dell’ENEA, per l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, si apre una nuova fase che dovrà traghettare l’Agenzia nel pieno della transizione energetica. Dialuce prende il posto lasciato improvvisamente dal professor Federico Testa che per sette anni ha guidato l’ENEA.  La nomina di Dialuce è stata approvata dal Parlamento su designazione non a caso da parte del Ministro della Transizione Ecologica (MiTE) Roberto Cingolani.

L’impegno dell’ENEA per la ripresa del Paese

In una lettera inviata al personale Dialuce ha dichiarato che alla base del suo programma di lavoro ci sarà “un ruolo sempre maggiore per ENEA” sui temi della transizione ecologica, della sostenibilità, dell’energia, della ricerca, per il trasferimento di competenze alla pubblica amministrazione, agli enti sul territorio, alle imprese, ai cittadini e un’ulteriore crescita delle eccellenze, delle competenze e dei servizi dell’Agenzia “per contribuire alla ripresa del Paese dopo questo periodo così problematico”.

Professionista di grande esperienza

Grande esperto di energia e già Direttore Generale di lungo corso al Ministero dello Sviluppo economico e recentemente al Ministero della Transizione Ecologica, Dialuce vanta un’esperienza istituzionale di oltre 40 anni nel campo della sicurezza degli approvvigionamenti, della liberalizzazione dei mercati, dei rapporti internazionali per l’energia, ma anche delle nuove tecnologie e della ricerca sulle clean energy.

Numerosi gli impegni che Dialuce si troverà ad affrontare, a cominciare dal supporto al MiTE nella revisione del Piano nazionale energia e clima alla luce del recente pacchetto della Commissione europea «fit for 55%», dal supporto sul fronte del superbonus 110% fino al supporto al MiSe nell’implementazione dei progetti sull’idrogeno nell’ambito della procedura comunitaria IPCEI

Il neo Presidente Dialuce dovrà inoltre portare avanti i progetti avviati dalla presidenza Testa, tra cui il Progetto DTT sulla fusione nucleare in partnership con ENI, la Hydrogen Valley nel Centro di Ricerche della Casaccia, la realizzazione di un laboratorio per la sperimentazione e validazione delle batterie, oltre ai progetti per le fonti rinnovabili, smart grid e comunità energetiche.

[ Tony Colomba ]