Home Ambiente Integrated BM...

Integrated BMW Group Report: business e sostenibilità

Il BMW Group diventa il primo produttore premium a pubblicare l’Integrated Group Report che combina insieme per la prima volta l’Annual Report e il Sustainable Value Report. Una questione di trasparenza ma anche l’ammissione di una virtuosa consapevolezza: l’economia non può fare i conti senza la sostenibilità

 

L’anno 2020 presenta una novità nell’ambito della rendicontazione del Gruppo tedesco: per la prima volta, infatti, il suo Annual Report e il suo Sustainable Value Report si presentano uniti nell’Integrated BMW Group Report.

L’Integrated Report seguirà di pari passo la pubblicazione dell’Annual Conference del BMW Group, fotografando sia l’andamento economico dell’azienda che il suo contributo per l’ambiente e la società.

Nicolas Peter, membro del Consiglio di Amministrazione di BMW AG e responsabile Finance, spiega: “Il BMW Group Report 2020 mostra che il nostro modello di business e quello di sostenibilità non possono essere separati. Gestiamo il BMW Group secondo parametri finanziari e non finanziari e li riferiamo in maniera trasparente ogni anno. Come produttore premium, cerchiamo di essere un buon esempio per l’industria e ci assumiamo la responsabilità. I principali indicatori di sviluppo sostenibile hanno lo stesso peso dei dati finanziari nella nostra rendicontazione”.

Non sono poche le pagine dedicate all’impegno per la sostenibilità di BMW Group. Tra i capitoli più significativi: la riduzione delle emissioni di CO2 nella flotta di nuovi veicoli europei del 53% tra il 1995 e il 2020; il 100% di energia da fonti rinnovabili dal 2020 negli stabilimenti del BMW Group in tutto il mondo. L’impegno su più fronti del Gruppo lo dimostra anche il dato sulla percentuale di donne presenti nel management del BMW Group che si attesta attualmente al 17,8%.

Obiettivi di riduzione concreti per tutta la filiera

Nel luglio 2020, il BMW Group si è fissato su nuovi obiettivi di riduzione della CO2 entro il 2030, estendendoli per la prima volta all’intero ciclo di vita: dalla filiera attraverso la produzione fino alla fine della fase di utilizzo.

  • L’obiettivo è quello di ridurre significativamente le emissioni di CO2 per veicolo di almeno un terzo nell’intera gamma. Per la flotta di oltre 2,5 milioni di veicoli prodotti dal BMW Group nel 2019, questo corrisponde a una riduzione di più di 40 milioni di tonnellate di CO2 durante tutto il ciclo di vita entro il 2030.
  • Avendo già abbassato le emissioni di CO2 per veicolo prodotto di più del 78% dal 2006, il BMW Group ora punta a ridurre le sue emissioni (Scope 1 + 2) di un ulteriore 80% entro il 2030 rispetto ai livelli del 2019.
  • L’obiettivo è di ridurre le emissioni di CO2 per chilometro percorso durante la fase di utilizzo del veicolo di più del 40% rispetto al 2019 entro il 2030. La leva principale per questo sarà una strategia di prodotto di vasta portata con un’espansione sistematica della emobility.
  • Il BMW Group è il primo produttore automobilistico a stabilire degli obiettivi concreti per la CO2 per tutta la sua filiera. L’obiettivo è di abbassare le emissioni di CO2 per veicolo di almeno il 20% rispetto ai livelli del 2019. Una delle strade che il BMW Group sta percorrendo in BMW GROUP Corporate Communications questo senso è quella di rendere la «carbon footprint» un criterio decisionale nel suo processo di assegnazione dei contratti.

Gli obiettivi di CO2 del BMW Group sono stati ufficialmente convalidati da Science-Based Targets Initiative (SBTI). La conferma che gli obiettivi di sostenibilità del Gruppo sono in linea con i traguardi evidenziati nell’Accordo sul Clima di Parigi. Il BMW Group ha l’obiettivo a lungo termine di stabilire un modello di business neutrale per il clima coprendo l’intera catena del valore entro il 2050.

L’azienda per i prossimi anni intende utilizzare l’Integrated BMW Group Report per documentare il suo progresso verso il raggiungimento dei suoi obiettivi in maniera trasparente, in accordo con le regole dell’International Integrated Reporting Council (IIRC).

Il BMW Group Report 2020 comprende il Management Report combinato per BMW AG e il BMW Group, così come la relazione non finanziaria basata sui requisiti della German CSR Directive Implementation Act (CSR-RUG) per la rendicontazione non finanziaria. Il BMW Group Report documenta anche come gli obiettivi dell’azienda sulla sostenibilità siano stati implementati dal 2012 al 2020.

La rendicontazione integrata del BMW Group è costruita su solide basi: l’azienda ha fornito un resoconto sulle sue misure per ridurre l’impatto ambientale dal 2001. Il BMW Group ha applicato gli standard della Global Reporting Initiative (GRI) per riferire i suoi progressi verso la sostenibilità dal 2005 e ha scelto l’opzione GRI («Comprehensive») più elevata dal 2008.

L’azienda ha presentato i suoi Sustainable Value Report alla revisione contabile esterna («limited assurance») a partire dall’anno finanziario 2013. La relazione sulla sostenibilità e l’Annual Report sono stati pubblicati contemporaneamente a partire dal Sustainable Value Report del 2014. BMW Group Corporate Communications Il BMW Group Report 2020 sarà anche pubblicato in formato digitale che integra contenuti audio-video e grafiche animate in un moderno e chiaro documento.

[ Redazione PROTECTAweb ]

■  A partire dal 17 marzo il documento completo al seguente  link: https://report.bmwgroup.com/