Home Ambiente La natura al ...

La natura al chiaro di luna

Sofidel e WWF festeggiano i 15 anni di partnership organizzando, in 15 Oasi WWF di tutta Italia, suggestive visite estive, anche in notturna…

 

Natura, notturno. È il suggestivo capolavoro che Sofidel e WWF Italia invitano ad ammirare con il progetto «Le Oasi by Night con Sofidel», una serie di attività organizzate nelle oasi del WWF. Scoprire il bosco e i suoi notturni abitanti come gufi, pipistrelli e lupi dal tramonto fino a notte inoltrata rappresenta un’esperienza affascinante e suggestiva.

Gli appuntamenti sono organizzati in 15 Oasi WWF nei mesi estivi per festeggiare i 15 anni di collaborazione tra Sofidel, gruppo cartario tra i leader mondiali nella produzione di carta per uso igienico e domestico, noto in particolare in Italia e in Europa per il brand Regina, e WWF Italia.

«Le Oasi by Night con Sofidel» rientrano nel progetto ReNature Italy di WWF Italia che si pone l’obiettivo di sfidare la perdita di biodiversità, favorire la coesistenza tra uomo e natura e sensibilizzare sull’importanza della tutela del capitale naturale.

Il calendario

Oasi Guardiaregia-Campochiaro (prov. Campobasso)

Sabato 23 luglio «Sulle tracce del Lupo – Wolf Howling Night»: Un evento serale di wolf howling in Oasi, guidati da un naturalista esperto di lupi, per conoscere il mondo di questa specie animale all’interno del loro habitat e ascoltarne il meraviglioso ululato.

Oasi Gole del Sagittario (prov. L’Aquila)

Sabato 23 luglio «Cosa mangiano i gufi?»: Un evento pomeridiano dedicato ai bambini alla scoperta del gufo, tra i più importanti e affascinanti rapaci notturni. L’attività permetterà di scoprire tutto su questi maestosi volatili, in particolare di cosa sono ghiotti e come riescono a mangiare nel buio della notte.

Oasi di Ghirardi (prov. Parma)

Venerdì 12 agosto «Le Lacrime di San Lorenzo»: Un’esperienza unica nella notte delle Esperidi, la nube di polveri e detriti cosmici attraversata ogni anno dall’orbita terrestre, che dà origine alla pioggia di meteore o, più poeticamente, stelle cadenti. Sdraiati sul prato accanto al centro visite, si potrà osservare insieme agli esperti il fenomeno nel giorno di massima intensità. Si potranno inoltre osservare i pianeti attraverso il telescopio messo a disposizione.

Venerdì 27 agosto «Voli nella Notte»: Visita guidata naturalistica in occasione della Giornata Mondiale dei Pipistrelli, alla scoperta degli abitanti segreti delle notti estive: falene e pipistrelli. Con l’aiuto di strumenti come lampade a luce ultravioletta e bat-detector, si andrà alla ricerca di questi due gruppi di animali, prede e predatori, per scoprire come l’evoluzione li ha resi adatti a cacciarsi e sfuggirsi, nel segreto delle tenebre. Verrà inoltre illustrato come aiutare la ricerca scientifica, segnalando le proprie osservazioni attraverso l’app iNaturalist.

Oasi di Alviano (prov. Terni)

Nei primi giorni di settembre «In oasi al tramonto»: Una bellissima serata per godere al meglio la bellezza della natura alla fine dell’estate: una passeggiata in Oasi al tramonto, con cena conviviale e osservazione delle stelle.

Oltre a queste, le altre Oasi WWF di cui Sofidel si prende direttamente cura e in cui si svolgeranno gli altri appuntamenti estivi sono:

  • Oasi di Valtrigona (Trento)
  • Oasi di Vanzago (Milano)
  • Oasi di Valpredina (Bergamo)
  • Oasi di Valmanera (Asti)
  • Oasi di Montovolo (Bologna)
  • Oasi Bosco Rocconi (Grosseto)
  • Oasi di Macchiagrande (Roma)
  • Oasi di San Silvestro (Caserta)
  • Oasi Cratere degli Astroni (Napoli)
  • Oasi Grotte Bussento (Salerno)
  • Oasi Monte Arcosu (Cagliari)

[ Il vademecum del buon escursionista secondo WWF Italia ]

DURANTE LE ESCURSIONI NIENTE CIBO IN GIRO. Potrebbe attirare predatori come orsi, lupi e volpi, rendendo questi animali troppo confidenti con l’essere umano non più visto come una potenziale minaccia ma come una facile fonte di cibo. Mantenere la giusta distanza tra noi e loro è un’assicurazione sulla loro e nostra sicurezza.

VELOCITÀ KILLER! Gli impatti con i mezzi di trasporto lungo le strade che attraversano aree naturali sono una delle cause di mortalità più importanti per molte specie animali. Inoltre, gli incidenti rappresentano un rischio anche per la nostra incolumità. Rispetta i limiti di velocità, soprattutto nelle ore notturne. In alcuni parchi, WWF ha installato speciali segnaletiche insieme a dissuasori ottici per aiutare gli animali a non frequentare le strade più pericolose.

OCCHIO E ORECCHIO AGLI SPARI! I periodi in cui i cacciatori hanno il permesso di sparare sono stabiliti dalla legge. Solitamente la caccia si chiude il 31 gennaio e, anche in periodi di caccia aperta, è vietato sparare nei giorni di martedì e venerdì (silenzio venatorio), ma i criminali sono sempre in azione, purtroppo. Se nei periodi di silenzio venatorio sentite degli spari, avvertite subito le forze di polizia o le guardie volontarie di WWF.

RICHIAMI ACUSTICI. Quella dei richiami acustici per gli uccelli è una pratica molto utilizzata dai bracconieri e dai cacciatori di frodo per attirare e catturare facilmente con reti, trappole o fucili numerose specie come le quaglie, le allodole o le anatre. Anche se ne è vietato l’utilizzo durante la caccia, questi strumenti possono essere liberamente venduti (anche dai negozi specializzati in articoli per la caccia) e detenuti. Se sentite dei versi di uccelli molto ripetuti uguali in un bosco o in campagna, soprattutto nelle ore notturne, provate a rintracciare il punto da cui provengono e avvertite subito le forze di polizia o alle guardie WWF volontarie.

DETENZIONE DI ANIMALI SELVATICI, NO GRAZIE! Gli animali selvatici sono patrimonio dello Stato ed è vietato detenerli salvo casi particolari. Se vi capita di vedere animali come i cardellini, i merli, i ricci, i rapaci diurni e notturni, le volpi o altri animali selvatici, anche esotici (come i pappagalli o i rettili) detenuti da privati, segnalatelo alle autorità affinché verifichino che chi li detiene sia effettivamente autorizzato a farlo.

FIERE E MERCATINI. Durante le fiere o i mercatini può accadere di imbattersi in persone che mettono in vendita animali selvatici vivi o imbalsamati. In questi casi, non acquistate tali prodotti, nemmeno con l’intento di sottrarli a chi li detiene per salvarli. Questo gesto può contribuire a stimolare il venditore a continuare con le attività. È, invece, importante chiedere l’intervento delle autorità affinché possano verificare la legittimità di queste vendite.

E infine… NON ABBANDONARE I RIFIUTI IN NATURA!

ReNature Italy rientra nella collaborazione che Sofidel ha intrapreso con WWF Italia ed è il progetto multistakeholder di WWF Italia a cui aderisce Sofidel. L’obiettivo è sfidare la perdita di biodiversità, favorire la coesistenza tra uomo e natura e sensibilizzare sull’importanza della tutela del capitale naturale. 

https://www.wwf.it/cosa-facciamo/campagne/renature-italy/

[ Redazione PROTECTAweb ]