Home Ambiente Monica Tommas...

Monica Tommasi: politiche energetiche a favore dell’economia

La dichiarazione del Presidente dell’associazione ambientalista Amici della Terra in vista dell’XI Conferenza Nazionale sull’Efficienza Energetica che si aprirà domani a Roma 

Una due giorni per delineare le vocazioni di un settore che, stretto nella morsa dell’urgenza, non deve sbagliare le prossime mosse individuando le migliori priorità. La due giorni degli Amici della Terra che si apre domani a Roma sull’efficienza energetica, rivolge uno sguardo critico al panorama internazionale e alle urgenze italiane. Così la presidente dell’Associazione ambientalista Monica Tommasi: “Le scelte per il PNEC devono tenere conto di uno scenario in cui paesi come la Cina hanno un peso prevalente (30% nel 2018) e crescente (+1,5%) nelle emissioni a livello globale mentre quelle della UE sono ormai solo il 9% e in riduzione (-1,9% nel 2018). I nuovi obiettivi 2030 e 2050 fissati dalla Presidente von der Leyen di riduzione dei gas serra nella UE e nei paesi membri come l’Italia, – continua – devono essere perseguiti prioritariamente con misure per promuovere gli investimenti nell’efficienza energetica, che ancora non sono presenti nel PNEC dell’Italia. Per la UE e l’Italia è necessario evitare forme di carbon tax indiscriminate che non verrebbero accettate socialmente e danneggerebbero l’industria europea senza ottenere riduzioni di emissioni a livello globale. L’Italia dovrebbe promuovere presso la UE l’introduzione di una carbon border tax non discriminatoria come la proposta di ImEA (Link) che potrebbe invertire il fenomeno di carbon leakage e promuovere la decarbonizzazione delle economie (come la Cina) da cui importiamo quantità crescenti di prodotti”.

L’incontro si inserisce in un momento cruciale per le politiche energetico-ambientali a tutti i livelli: proprio in questi giorni si svolge la COP25 sui cambiamenti climatici a Madrid; la nuova commissione UE (appena insediata) sta definendo le nuove politiche per un New Green Deal europeo, mentre l’Italia entro fine anno invierà la versione definitiva del Piano Nazionale Energia e Clima (PNEC) con gli obiettivi 2030.  In merito al programma della Conferenza, ricordiamo che martedì 3 dicembre i focus saranno incentrati sull’importanza del vettore elettrico e sulla riqualificazione energetica degli edifici, mentre mercoledì si discuterà di certificati bianchi. A conclusione, un tavolo di confronto sul ruolo del gas nella transizione energetica.

[ Roberta Di Giuli ]

Per il programma completo della conferenza: https://bit.ly/2RaYBZD