Home Ambiente SEAT: dal 201...

SEAT: dal 2010 impatto ambientale ridotto del 43%

Investiti nel solo 2019 dalla Casa spagnola 27 milioni di euro a favore dell’ambiente

SEAT porta avanti l’impegno a favore dell’ambiente e, in particolare nel 2019, ha svolto un intenso lavoro di riduzione progressiva dell’impatto ambientale delle proprie attività.

Il Costruttore spagnolo ha diminuito infatti del 43% i propri 5 principali indicatori legati all’ambiente, che includono i consumi di energia e acqua, la generazione di residui, composti organici volatili e CO2 derivati dalla produzione.

L’Azienda ha quindi compiuto un importante passo in avanti verso il raggiungimento degli obiettivi stabiliti per il 2025, che includono la riduzione del 50% del proprio impatto ambientale legato alla produzione rispetto al 2010.

Nel concreto, da quando dieci anni fa SEAT ha iniziato il proprio percorso a favore dell’ambiente, l’Azienda ha diminuito il proprio consumo di energia e di acqua rispettivamente del 26% e 32%, migliorando la gestione dei residui del 58% e riducendo l’emissione dei composti organici volatili del 23%.

La Casa ha inoltre diminuito l’emissione nell’atmosfera di CO2 derivato dalla produzione del 65% e, nel solo 2019, ha investito 27 milioni di euro per iniziative a favore dell’ambiente.

38,5% di residui in meno all’anno

 

Nel 2019, la Casa spagnola ha concentrato i propri sforzi nella diminuzione della produzione di residui e nel potenziamento dell’efficacia del trattamento di quelli comunque generati.

Per fare ciò, sono state messe in piedi diverse iniziative che toccano tutta la fase di produzione con una visione a 360°, dalla minimizzazione della generazione di rifiuti, fino al successivo riciclaggio e rivalorizzazione.

Positive conseguenze di queste azioni sono state:

  • la diminuzione del 38,5% della produzione propria di residui in un solo anno, dato che passa al 58% si si prende in esame il periodo 2010/2019,
  • la riduzione a 2 kg per vettura prodotta dei residui destinati all’eliminazione.

Principali iniziative del 2019

Tra le misure adottate nel 2019 legate al tema dei residui, merita sottolineare:

  • la riduzione a monte di contenitori di prodotti e di stucchi destinati all’eliminazione;
  • il miglioramento della segregazione e trattamento dei residui per garantirne lo sfruttamento;
  • la sostituzione delle bottiglie di plastica con bottiglie riutilizzabili, che l’azienda ha distribuito ai collaboratori consentendo di eliminare 22 tonnellate di plastica all’anno.

In merito ai progetti attuati per diminuire le emissioni di CO2 nel 2019, vanno citati quelli destinati a migliorare l’efficienza energetica, come il Piano di recupero dell’energia dei forni di verniciatura che consente un risparmio annuale di 11,7 GWh nel consumo di gas naturale, l’equivalente del fabbisogno di 2.400 abitazioni spagnole per un intero anno. Grazie a questo piano, le emissioni di CO2 si riducono di 2.400 tonnellate all’anno.

Nelle linee di verniciatura sono state identificate con successo altre iniziative di risparmio, tra cui spicca il riciclo dell’acqua utilizzata per spruzzare la vernice della vettura, che, una volta ripulita, ritorna alla partenza del processo attraverso un circuito totalmente chiuso.

Inoltre, con l’obiettivo di preservare la biodiversità, i collaboratori dell’azienda hanno piantato alberi nel Delta del Llobregat; si tratta di un’iniziativa che è parte del progetto di restauro degli habitat all’interno dell’Espacio Natural del Delta del Llobregat, situato in prossimità degli stabilimenti SEAT Barcelona e SEAT Componentes.

Impegno a favore dell’ambiente

L’ambiente è da molto tempo un punto focale della strategia di sostenibilità di SEAT e in questo contesto, nel 2010 ha preso il via l’«Ecomotive Factory» un piano nato con l’obiettivo di ridurre al massimo l’impatto all’interno dello stabilimento di SEAT a Martorell.

Oggi, l’attenzione per il pianeta è ancor più rilevante all’insegna della missione corporativa globale Move to Zero, la cui ambizione è minimizzare l’impatto ambientale di tutti i prodotti e soluzioni di mobilità durante tutto il suo ciclo di vita, dall’approvvigionamento delle materie prime al termine della sua vita utile. In questo modo, sarà possibile preservare gli ecosistemi, creando così un effetto positivo per l’ambiente e la società.

Move to Zero è allineato all’impegno di sostenibilità dell’azienda e del Gruppo Volkswagen, per raggiungere gli obiettivi ambientali stabiliti dall’Accordo di Parigi.

La visione comune a lungo raggio è raggiungere un impatto ecologico pari a zero nel 2050 e, nell’ambito specifico della produzione, diminuire l’impatto ambientale del 50% nel 2025 rispetto al 2010. Nel 2019, la riduzione dell’impatto ammontava già al 43%.

Il dott. Christian Vollmer, vice-Presidente di Produzione e Logistica di SEAT, ha dichiarato cheSEAT è fortemente impegnata a favore dell’ambiente. Per questo motivo, lavoriamo da anni con l’obiettivo di minimizzare al massimo l’impatto ambientale relazionato alla nostra attività. Dal 2010, abbiamo ridotto del 43% il nostro impatto e ridotto del 65% le emissioni di CO2 derivate dalla produzione. Il nostro proposito è quello di continuare in questa direzione, giorno dopo giorno, contribuendo così alla salvaguardia del pianeta”.

[ Redazione PROTECTAweb ]