Home Ambiente Volkswagen Gr...

Volkswagen Group Italia realizza nella sua sede di Verona una Oxygen Area

Il Gruppo tedesco ha come mission la completa decarbonizzazione entro il 2050, nella sede italiana intanto con i suoi 635 m2 di superficie trovano ospitalità tutte le specie vegetali attentamente selezionate in base alla loro capacità purificante dell’aria

 

Il progetto «Oxygen Area» si inserisce tra le iniziative individuate dall’Azienda per raggiungere l’obiettivo, comune a tutto il Gruppo Volkswagen, della completa decarbonizzazione entro il 2050.

I risultati da raggiungere

Una volta raggiunta la piena maturità, l’attività purificante delle piante produrrà – su base annua – l’assorbimento di 7.054 kg di CO2 e 22 kg di inquinanti nonché la produzione di 5.000 kg di ossigeno, dati attestati dall’IBE-CNR, Istituto per la Bioeconomia del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Bologna.

L’«Oxygen Area» è stata realizzata da Sgaravatti Group, che ne ha creato il concept e ideato la progettazione. La «cornice verde» che abbraccia l’«Oxygen Area» conta più di 320 esemplari che circondano i 170 m2 di prato erboso; le specie presenti sono piante comuni dalle sorprendenti proprietà purificanti – tigli, cerri, aceri, rosmarini, e mirti, tra le altre. Queste creano una sorta di «camera» dalle condizioni ambientali particolarmente favorevoli in termini di depurazione dell’aria, assorbimento della CO2 e produzione di ossigeno, contribuendo concretamente al miglioramento della qualità dell’aria limitrofa.

Sotto il controllo dell’IBE-CNR

All’interno è installata una centralina di rilevazione dell’IBE-CNR che analizza costantemente la qualità atmosferica circostante e misura la presenza di molecole come ozono, biossido di azoto, anidride carbonica, particolato (sia PM10, sia PM2.5) e polveri sottili. La stima è stata eseguita con il modello i-Tree Eco sviluppato dal Servizio forestale del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) e implementato dall’Istituto per la Bioeconomia del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Bologna per l’adeguamento alle condizioni micro-climatiche locali italiane; il calcolo è effettuato in funzione delle dimensioni delle piante e delle condizioni ambientali.

A tale proposito, Marcus Osegowitsch, Amministratore Delegato di Volkswagen Group Italia, ha dichiarato: “Con la mission ambientale «goTOzero», Volkswagen Group Italia si è impegnata ad adottare una strategia di sostenibilità che mira ad abbassare l’impatto delle proprie attività, puntando non solo sul miglioramento continuo dei processi e sulla gestione efficiente di tutte le risorse ma ricorrendo anche ad altri strumenti, fra i quali appunto l’«Oxygen Area». Per la sua capacità di sequestrare inquinanti atmosferici e di rilasciare ossigeno, l’area rientra perfettamente in questo perimetro e contribuisce attivamente all’obbiettivo di arrivare a un bilancio neutrale in termini di CO2 entro il  2050. Allo stesso tempo, si tratta di uno spazio che migliora la qualità della vita aziendale: posizionata volutamente in una zona centrale del giardino aziendale, tra il Centro Distribuzione Ricambi e il palazzo uffici, e dotata di Wi-Fi e sedute, è infatti a disposizione di tutti i Collaboratori per le pause e gli incontri informali; può essere sfruttata come postazione di lavoro alternativa, ma anche per eventi e meeting”.

[ Redazione PROTECTAweb ]