Home Energia Costi & Efficienza Autoconsumo d...

Autoconsumo da fotovoltaico: due strumenti gratuiti per l’utente finale

Due nuovi strumenti sono a disposizione dei consumatori italiani interessati a investire in un impianto fotovoltaico per coprire parte del loro fabbisogno elettrico: delle linee guida che portano l’utente, passo dopo passo, a diventare un vero e proprio «prosumer» e uno strumento di calcolo on line che consente di valutare la convenienza economica di questa scelta

Quali sono i passi da seguire in Italia se un consumatore vuole trasformarsi in un «prosumer», vale a dire essere in grado di produrre parte dell’energia di cui ha bisogno mediante l’utilizzo di un impianto fotovoltaico?

Quali sono i principali accorgimenti tecnici da verificare con i fornitori? Non ultimo in ordine di importanza, infine, quale redditività ci si può aspettare da un investimento di questo genere?

Per rispondere a queste e altre domande in modo semplice ma esaustivo, il progetto europeo «PV-Prosumers4Grid» ha messo a disposizione due strumenti gratuiti rivolti soprattutto all’utente finale ma anche a chi con esso interagisce come, ad esempio, la categoria degli installatori. 

Il primo strumento

È un documento, estremamente breve e scritto in un linguaggio accessibile a tutti, che illustra le linee guida per diventare un «prosumer» fotovoltaico, partendo dal quadro normativo che definisce cosa si può e non si può fare e arrivando ad analizzare dei casi tipici di consumatore.

Le linee guida, inoltre, sensibilizzano gli utenti su come interagire con i fornitori per la richiesta e la verifica di un preventivo sia dal punto di vista tecnico sia da quello economico.

Viene proposta, infine, una valutazione economica semplificata di alcuni casi rappresentativi per dare un’idea della convenienza e della redditività degli investimenti in questa tecnologia.

Le linee guida sono scaricabili gratuitamente al seguente link:

www.pvp4grid.eu/wp-content/uploads/2019/06/1905_PVP4Grid_Bericht_Italy_web.pdf

Il secondo strumento

Si focalizza sulla valutazione economica della convenienza di un investimento in un impianto fotovoltaico, che si rivela sempre un aspetto estremamente delicato, perché numerosi e spesso poco conosciuti sono i parametri in gioco.

Per facilitare questa complessa operazione e supportare i potenziali consumatori di energia elettrica pulita, è stato recentemente reso disponibile on line, senza necessità di scaricare alcun programma sul proprio computer, uno strumento di simulazione e calcolo. Tale strumento, permette, anche solo con poche e semplici informazioni caricate dal possibile utente, di valutare in un paio di minuti i principali parametri economici in grado di misurare la fattibilità dell’investimento in un sistema fotovoltaico.

Il software, quindi, acquisiti i dati essenziali su costo dell’energia da rete, superficie disponibile su tetto, ecc. restituisce molto rapidamente i valori di diverse variabili come il risparmio annuale, il costo dell’elettricità prodotta dal fotovoltaico, il tempo di ritorno economico, il tasso interno di rendimento e, infine, il valore attuale netto.

Unica pecca per la versione italiana è il fatto che la detrazione fiscale del 50% per i piccoli impianti debba essere inserita manualmente dall’utente dimezzando il costo del sistema poiché non è prevista nel modello.

Il software di calcolo, sviluppato nell’ambito del progetto europeo «PV-Prosumers4Grid», è disponibile gratuitamente collegandosi a: www.pvp4grid.eu/cmt/

[ Riccardo Battisti ]

Ambiente Italia