Home Ambiente «TECLA» di MC...

«TECLA» di MC A esempio pioneristico di abitazione sostenibile alla COP26

Il Summit dei Grandi si è concluso con un documento finale ma anche con tanti incontri bilaterali ed importanti strette di mano

Lo Studio italiano MC A Mario Cucinella Architects partecipa a COP26, la conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2021, in programma a Glasgow dal 31 ottobre al 12 novembre e presenta il progetto TECLA che sarà esposto nella mostra virtuale Build Better Now.

Nato in Italia e progettato da MC A (Mario Cucinella Architects) e WASP (World’s Advanced Saving), il progetto TECLA (Technology and Clay) è un innovativo modello circolare di abitazione ecosostenibile stampato in 3D interamente in terra cruda locale. Proprio per le sue caratteristiche di ecosostenibilità e di minimo impatto nell’ambiente, TECLA viene mostrato e raccontato nel Build Better Now durante la COP26. La mostra, realizzata con il supporto di oltre 100 realtà attive nel settore dell’ambiente del costruito, illustra le 17 soluzioni più innovative da tutto il mondo per mettere in evidenza il ruolo che edifici e città possono svolgere nell’affrontare le emergenze ecologiche e quella climatica, per supportare la transizione globale verso lo zero netto di impatto ambientale; all’interno di tale mostra, TECLA esprime tutta la sua forza e le sue potenzialità nel settore della sostenibilità.

Nel progetto TECLA confluiscono le ricerche sulle pratiche costruttive vernacolari, lo studio del clima e dei principi bioclimatici, l’uso di materiali naturali e locali. È un progetto a emissioni quasi zero, il suo involucro e l’utilizzo di un materiale totalmente locale, l’argilla, ha permesso di ridurre sprechi e scarti. L’argilla viene scavata, modellata, abitata e, una volta che non serve più, può semplicemente tornare al suolo, in un ciclo virtualmente infinito che non lascia traccia sul pianeta.

Le pareti hanno una curvatura organica simile a una grotta e forniscono stabilità strutturale, ma fungono anche da barriera termica. Il prototipo può essere replicato in diversi ambienti e può adattare la sua forma e struttura al clima e alla latitudine e rappresenta una valida risposta alla sempre più impellente emergenza climatica ed alla necessità di realizzare abitazioni sostenibili.

MC A Mario Cucinella Architects partecipa alla COP26 anche come unico studio italiano firmatario del «1,5 °C COP26, Communiqué», una lettera aperta sottoscritta da oltre 60 fra le maggiori ed influenti società internazionali di architettura, paesaggio, ingegneria, pianificazione e costruzioni e da 25 organizzazioni che rappresentano oltre 1 milione di professionisti del settore edile in tutto il mondo.

La lettera è indirizzata ai leader politici che partecipano alla COP26, sfidandoli a rafforzare i loro obiettivi di riduzione delle emissioni per l’ambiente costruito affinché si impegnino a rispettare il piano dell’abbassamento delle temperature globali di 1,5 °C come promesso in occasione dell’accordo di Parigi del 2015.

Questa iniziativa congiunta senza precedenti è guidata da «Architecture 2030», organizzazione indipendente e senza scopo di lucro fondata dall’architetto Edward Mazria, Medaglia oro AIA 2021, che mira a trasformare il settore delle costruzioni da principale responsabile per le emissioni di gas serra a soggetto trainante nella lotta per la riduzione delle emissioni di CO2.

MC A Mario Cucinella Architects è stato coinvolto nell’iniziativa per il costante impegno – sin dalla sua fondazione – nella ricerca di soluzioni alle attuali sfide ambientali e sociali, attraverso progetti nei quali la bellezza vada oltre l’estetica, unendo pratiche virtuose, che garantiscano l’efficienza energetica, con il rispetto per le esigenze delle persone e per i luoghi dove interviene.

Il progetto «TECLA» è il frutto dell’impegno dello Studio in tal senso, la dimostrazione di una progettazione basata su diversi input, dalla conoscenza delle tecniche ambientali tradizionali alle nuove tecnologie, in modo da creare edifici in grado di ridurre la propria impronta di carbonio, allineati con gli obiettivi internazionali e con un impatto positivo sulla società.

[ Maria C Galizia ]