Home Mobilità & Trasporti La ricarica s...

La ricarica senza fili dell’auto manda in pensione le colonnine

BMW 530e iPerformance

Sono ora disponibili le specifiche tecniche che consentono di ricaricare un veicolo elettrico elettrico senza più fili. Ricaricare sarà semplice, sarà sufficiente parcheggiare

Un caso di obsolescenza tecnologica rapidissima. Non abbiamo ancora fatto in tempo a vederle e già sono state destinate ad una precoce obsolescenza dalla circolare del SAE, International, Society of Automotive Engineers, che in questi giorni ha ufficializzato le specifiche tecniche e i requisiti del sistema per la ricarica wireless dei veicoli elettrici. SAE J2954, questo il nome del documento che aiuterà a spianare la strada alla ricarica senza la necessità di collegarsi alla presa di corrente, ampiamente considerato un fattore chiave per accelerare la diffusione di veicoli elettrici, ibridi plug-in e veicoli a guida autonoma.

La potenza viene trasferita creando un campo di risonanza magnetica tra la piastra di trasmissione a terra (collegata alla rete) e una piastra di ricezione montata sul lato inferiore del veicolo. L’energia attraversa un traferro (l’altezza da terra tra le piastre) e viene quindi convertita da Corrente Alternata in Corrente Continua sul veicolo, per caricare le batterie del veicolo.

La ricarica inizia automaticamente senza una connessione fisica via cavo e permette ai consumatori di parcheggiare i loro veicoli in spazi dotati di questi dispositivi e allontanarsi dall’auto con la certezza che non devono fare altro per caricare le loro auto elettriche o ibride plug-in. Oggi per l’elettrico, si è aperta una nuova frontiera.

Destreggiarsi tra  ingombranti cavi e tipologie di spine da combinare correttamente sono tutte traversie che potrebbero presto sparire. Fare il pieno di corrente sarà più semplice che fare il pieno di benzina. Per accorciare i tempi invece, i lavori sono ancora in corso.

[ Gabriele Bordon ]