Home Mobilità & Trasporti Opel e la «Ci...

Opel e la «Città Elettrica»

Ad un anno di distanza dall’annuncio, Opel ha completato a Rüsselsheim am Main l’installazione di 350 stazioni di ricarica al servizio della propria flotta di veicoli composta da auto aziendali e veicoli di sviluppo

La «Città Elettrica» è un progetto congiunto fra diversi partner tra cui il Comune di Rüsselsheim am Main, l’Università RheinMain e Opel che hanno unito sforzi e risorse per velocizzare l’espansione dell’infrastruttura di ricarica per i veicoli elettrici.

Colonnine di ricarica ovunque…

Grazie alla sponsorizzazione del Ministero Federale dell’Economia, a fine lavori saranno state installate circa 1.300 stazioni di ricarica, in tutti i quartieri e nelle aree residenziali, sul sito di Opel, sul campus dell’Università RheinMain, nei complessi residenziali di gewobau Rüsselsheim, presso i parcheggi di alcuni supermercati e centri commerciali e sul sito della clinica municipale (GPR).

Michael Lohscheller e la Opel Corsa-e

A questo proposito Michael Lohscheller, CEO di Opel, ha dichiarato: “Lo slogan «Opel diventa elettrica» non è una promessa vuota. Una coerente strategia di elettrificazione rappresenta un pilastro importante del nostro piano aziendale PACE!, che prevede anche la creazione delle necessarie infrastrutture di ricarica per i veicoli elettrici che sviluppiamo qui a Rüsselsheim. Adesso l’infrastruttura esiste. Desidero fare i complimenti alla squadra per la rapida realizzazione del progetto. Per consentire alla mobilità elettrica di diventare una vera e propria rivoluzione sono necessari altri progetti infrastrutturali come questo”.

[ Redazione PROTECTAweb ]