Home News FEDERAZIONE I...

FEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTURA BIOLOGICA E BIODINAMICA A SANA

La Federazione Italiana Agricoltura Biologica e Biodinamica sarà presente alla 31ª edizione di SANA in programma a Bologna dal 6 al 9 settembre che sarà preceduta dagli Stati Generali del bio «Dalla rivoluzione verde alla rivoluzione bio».
Il primo appuntamento è per sabato 7 settembre, dalle ore 10.00 alle 13.30 nella Sala Ronda del Centro Servizi, su «Il ruolo dell’agricoltura biologica nella politica agricola comune (PAC) post 202, organizzato dalla Coalizione italiana #CambiamoAgricoltura formata da Aiab, Associazione per l’Agricoltura Biodinamica, Fondo Ambiente Italiano, FederBio, Isde Italia Medici per l’Ambiente, Lipu, Legambiente, ProNatura e WWF Italia. Nel corso dell’incontro ci si soffermerà su come la nuova PAC dovrebbe essere riorientata per favorire lo sviluppo del biologico anche attraverso strategie nazionali che coprano l’intera filiera e creino le condizioni strutturali per l’espansione dell’offerta europea dei prodotti bio.

Maria Grazia Mammuccini, Presidente di FederBio

Lo spreco alimentare e i cambiamenti climatici sono i temi al centro della Festa del BIO, evento clou di SANA City che animerà Palazzo Re Enzo, nel cuore di Bologna, sabato 7 settembre dalle 15.10. La manifestazione, aperta a tutti, ha la finalità di far conoscere e far vivere il vero biologico attraverso talk divulgativi, moderati da Federico Quaranta, alternati a momenti di show cooking con degustazioni di prodotti e ricette bio a cura dello chef Riccardo Facchini de La Prova del Cuoco.

Lunedì 9 settembre

Dalle ore 10.30 alle 13.00, la Sala Allegretto del Centro Servizi di SANA ospiterà il Convegno dal titolo «Elenco mezzi tecnici per il biologico conformi allo standard FiBL» che farà chiarezza sull’uso  dei mezzi tecnici per la difesa contro le malattie e i parassiti delle piante e dei fertilizzanti attraverso corretti schemi di certificazione e la creazione di un elenco di mezzi tecnici gestito da un istituto autorevole come il FiBL (Istituto di ricerca dell’agricoltura biologica) con il quale FederBio ha sottoscritto un accordo per la definizione dell’ Italian Input List.

Dalle ore 14.00 alle 16.00, «Applicazione di metodi innovativi per la rintracciabilità dei prodotti dell’agricoltura biologica». L’evento si focalizzerà sul progetto INNOVABIO, coordinato dal CREA in collaborazione con FederBio e Fondazione Edmund Mach, che ha l’obiettivo di mettere a punto un sistema di analisi basato su nuovi «traccianti» al fine di poter distinguere se le produzioni biologiche certificate sono state ottenute con l’impiego di concimi organici azotati (ammessi dal metodo biologico) o di sintesi.