Home Ambiente La sostenibil...

La sostenibilità riparte dall’acqua

Levissima lancia il progetto Regeneration volto a sostenere un uso consapevole delle risorse naturali e alla promozione di stili di vita sostenibili

Riciclare, rigenerare e riusare sono le parole chiave del nuovo progetto promosso da Levissima che ben spiegano l’impegno del brand nel creare un impatto positivo a beneficio non solo del territorio, ma dell’intera comunità.

Regeneration è un progetto che parla di sostenibilità, di tutela e preservazione dei ghiacciai e di una conseguente gestione responsabile della risorsa acqua. Sono il rispetto della biodiversità e la continua ricerca di sistemi innovativi per la riduzione dell’impatto ambientale che vedono coinvolti nel processo di trasformazione i trasporti, gli imballaggi, ma anche gli stessi processi produttivi, ad essere gli obiettivi che traducono l’impegno di Levissima nel promuovere stili di vita sostenibili.

Regeneration si propone di contribuire alla creazione di un mondo in cui le risorse naturali vengono utilizzate in modo condiviso e responsabile proprio a partire dal loro più diretto reperimento sul mercato ossia l’imballaggio. È la plastica delle bottiglie (PET) di Levissima a diventare una vera e propria risorsa per la società in cui viviamo se raccolta e gestita adeguatamente. Il polietilentereftalato – conosciuto sotto l’abbreviazione PET – è prodotto interamente con petrolio o gas metano. Servono 1,9 kg di petrolio grezzo per realizzare circa 1 kg di PET. Le molecole del PET sono composte di ossigeno (O), idrogeno (H) e carbonio (C). Grazie alla sua struttura chimica, all’inceneritura il PET emana nell’aria solo acqua (H2O), ossigeno (O2) e anidride carbonica (CO2). La trasformazione del PET consente, poi, di risparmiare il 50% di energia, rispetto alla produzione di nuovo. Riciclabile al 100%, non perde le sue proprietà fondamentali durante il processo di recupero e la si può così trasformare ripetutamente per la realizzazione di prodotti pregiati. Anni di ricerca e sviluppo hanno trasformato il PET al punto da renderlo un materiale tra i più innovativi e orientati al futuro per la fabbricazione di imballaggi moderni.

La plastica PET è, dunque, un imballaggio leggero, sicuro e tra i migliori per conservare la purezza originale dell’acqua minerale. La purezza dell’acqua minerale e l’impegno che Levissima ha dimostrato negli anni nei confronti dell’ambiente hanno portato alla realizzazione di in una bottiglia leggera, infrangibile e 100% riciclabile realizzata con il 30% di BIOPET, plastica di origine vegetale.

“Regeneration è un progetto di Levissima che parla di sostenibilità. La tutela e la preservazione dei ghiacciai, la gestione responsabile della risorsa acqua, il rispetto della biodiversità e la continua ricerca di innovazioni per la riduzione dell’impatto ambientale, sono parte dell’impegno di Levissima su cui si fonda «Regeneration». In un’ottica di economia circolare, ci impegneremo attivamente con progetti e iniziative orientati a ridurre anche l’impronta ecologica della plastica” ha dichiarato Giacomo Giacani, Marketing Manager Gruppo Sanpellegrino che ha concluso: “Vogliamo ricordare il valore della plastica come risorsa, promuovendo una cultura di «rigenerazione», e dando nuova vita a una delle più importanti scoperte del secolo scorso, per creare insieme un impatto positivo con progetti a beneficio della comunità”.

È in occasione della Generali Milano Marathon 2019 che Levissima, in collaborazione con AMSA, ha compiuto il suo primo passo in campo di rigenerazione materica: tutte le bottiglie raccolte lungo il percorso di gara sono state utilizzate per realizzare la prima area fitness in plastica riciclata, situata all’interno del Parco Sempione di Milano, restituendo così alla città un servizio usufruibile liberamente da tutti.

Nuovi progetti di «rigenerazione» saranno annunciati durante la prossima Coppa del Mondo di Sci Maschile che si terrà a Bormio il 28 e 29 dicembre. Nel 2020, infatti, verrà ricostruito un bivacco di montagna, in plastica e materiali riciclati, all’interno del Parco dello Stelvio. Le gare di Coppa saranno anche teatro di attività di educazione al riciclo, fuori e dentro la manifestazione, volte a responsabilizzare i consumatori ad una corretta raccolta delle bottiglie al fine di ridare al territorio un progetto concreto di valorizzazione dello stesso, dimostrando in modo tangibile il potenziale rigenerativo della plastica PET.

Levissima è da sempre legata a doppio filo con la terra che la vede nascere, consapevole di quanto inscindibile sia la relazione fra la purezza incontaminata del territorio da cui nasce e la sostenibilità delle proprie attività nel tempo. Costante è l’impegno di Levissima nel salvaguardare le risorse naturali del proprio territorio di origine e nel promuoverne lo sviluppo economico, sociale e ambientale.

Inoltre, da sempre Levissima è attiva nell’implementazione di innovazioni tecnologiche che consentono di ridurre l’impatto ambientale derivante dal trasporto dei suoi prodotti attraverso l’uso sistematico del treno e l’introduzione di mezzi alimentati a GNL (Gas Naturale Liquefatto), il combustibile fossile meno inquinante attualmente disponibile.

[ Giulia Minutello ]