Home Edilizia L’altoatesina...

L’altoatesina Rubner Holzbau pluripremiata agli Australian Timber Design Awards 2020

Il prestigioso premio di design australiano, che premia le grandi opere architettoniche in legno, riconosce all’azienda altoatesina il primo posto per la sua Marrickville Library, un progetto anche a vocazione ambientale. Le assegna, inoltre, il premio nella categoria «Stand alone structure» per il suggestivo Chadstone Link

Giunto alla sua ventunesima edizione, il prestigioso concorso nazionale Australian Timber Design Awards quest’anno ha premiato l’azienda altoatesina Rubner Holzbau. Come prevede la natura del premio, le sue realizzazioni sono state la manifestazione di un uso straordinario del legno nelle sue molteplici applicazioni. In questo caso si è premiato l’eccezionale lavoro svolto nella peculiare struttura della Marrickville Library, biblioteca sita in una cittadina dell’Australia, realizzata dallo studio Architecture BVN, Sydney, con il contributo di Rubner Holzbau, che conquista il primo posto anche nella categoria «Stand alone structure» con il suo Chadstone Link.

Marrickville Library

Si tratta di un progetto che ha recuperato gli spazi dismessi di un vecchio ospedale per creare un centro di cultura ed incontro con un design moderno all’insegna della sostenibilità e il colore della tradizione. Protagonista il legno, materiale altamente sostenibile che ben si presta ad essere integrato in disegni e tecniche all’avanguardia.

Avvicinandosi all’edificio colpisce la grande struttura a fisarmonica del tetto sotto la quale, non meno imponente, si presenta la facciata realizzata da montanti rettilinei e curvilinei in legno lamellare tagliati a misura dalla Rubner Holzbau. La stessa azienda ha provveduto a dare soluzioni ibride acciaio-legno per la realizzazione della facciata. Inoltre, nei suoi stabilimenti di Bressanone, ha realizzato le 54 colonne a sezione circolare di altezza compresa tra i 3 e i 9,3 metri con macchinari appositi a controllo numerico per garantire la precisione necessaria per la realizzazione degli elementi in acciaio utilizzati per permettere il fissaggio della facciata e dei parapetti alle colonne.

L’aspetto della sostenibilità è molteplice: nella scelta del recupero del patrimonio edilizio, nella scelta del materiale, ma anche in quella dei sistemi impiantistici.

Per la sua realizzazione sono stati impiegati anche mattoni riciclati e ogni materiale si è voluto fosse certificato PEEC. I legnami utilizzati sono rigorosamente provenienti da silvicoltura sostenibile.

L’edificio è stato inoltre provvisto di un impianto di ventilazione a convezione naturale e mista, di pavimenti sopraelevati, di un tetto studiato per sfruttare al meglio l’esposizione solare, di un sistema di frangisole esterno e di serbatoi per il recupero dell’acqua piovana, tutti accorgimenti volti al risparmio energetico ed a un miglior confort.

Chadstone Link

Nella categoria «Stand alone structure» Rubner Holzbau si è distinto con il monumentale passaggio che collega il centro commerciale «Chadstone» all’edificio per uffici «Tower One» e all’Hotel Chadstone del gruppo alberghiero Sofitel.

Singolarità dell’opera, realizzata in 20 settimane, è la volta a crociera in legno lamellare costituita da 31 elementi in legno di larice di diverse dimensioni e con altezze che dai 3 raggiungono i 15 metri creando 15 volte incrociate rivestite all’apice da una membrana tessile.

[ Federica Pacetti ]

©Credits Phil Noller per il progetto Marrickville Library

©Credits Peter Bennets per Chadstone Link

Immagini