Home Mobilità & Trasporti eVito, il Van...

eVito, il Van 100% elettrico regala il colore dell’aria pulita con Airlite

Novità alla presentazione del nuovo mezzo commerciale full electric di Mercedes-Benz Vans: in dono ai clienti una lattina della rivoluzionaria vernice ecologica che apre nuovi scenari nella tutela dell’ambiente

Una presentazione su sfondo ecologico

Fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce. Così potrebbe essere delineato lo sfondo della presentazione del nuovo eVito full electric di Mercedes-Benz. Perché accanto alla straordinaria evoluzione tecnologica gli organizzatori della presentazione alla stampa specializzata dell’ultima creatura Van della «Stella», hanno abbinato una novità: Airlite, una vernice rivoluzionaria prodotta da Am Tecnology, che ha già avuto modo di mostrare la propria positiva immagine nel Traforo di via del Tritone, durante i lavori di bonifica della centralissima via di comunicazione della Capitale. Qualche nota tecnica aiuta a comprendere meglio la portata del corretto e mirato utilizzo della vernice: infatti, la sua azione equivale alla funzione di equilibri ecologico garantita da 25 alberi, essendo in grado di purificare l’aria dall’inquinamento fino all’88,8%. Come se non bastasse, la vernice «Airlite» riflette la componente calda della luce solare, permettendo durante la stagione estiva un raffreddamento maggiormente ecologico degli edifici. Nella sede di Mercedes-Benz di via Variola, sul Grande Raccordo Anulare, un murales dipinto da uno street artist testimonia del connubio naturale tra la Casa tedesca e il genio di un inventore italiano che in futuro potrebbe anche fare capolino quale protagonista delle vetture, per una verniciatura ecologica. Dunque, per una volta la «chicca» ambientale a tutto tondo precede in qualche modo, almeno in termini di notizia, il nuovo volto dell’eVito.

Partnership con «Airlite»

Così, in occasione del lancio del Mercedes-Benz eVito, è nata una nuova importante partnership tra Mercedes-Benz Italia Vans e Airlite, brand di AM Technology Srl, società italiana costituita nel

2013, attiva nello studio, nella produzione e nella commercializzazione di materiali innovativi e sostenibili. La Casa di Stoccarda amplia la visione della mobilità del futuro intraprendendo una cooperazione con il brand Airlite che, attraverso una nuova rivoluzionaria tecnologia 100% naturale, produce e commercializza pittura murale architettonica in grado eliminare batteri e purificare l’aria riducendo CO2 e NOx.

Mercedes-Benz Vans, per ogni eVito acquistato doterà l’acquirente di una latta di pittura murale Airlite che potrà essere utilizzata con diverse modalità. In occasione del lancio nella sede di Mercedes-Benz Roma di via Variola, è stato realizzato un pannello 360×280 cm, interamente dipinto dallo street artist Andrea Casciu con pittura Airlite, in grado di migliorare ogni giorno, all’interno del parcheggio della sede, la qualità dell’aria.

Le doti della vernice ecologica

Il fattore inquinamento – secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità – costituisce su scala mondiale una delle principali cause di malattie croniche su scala mondiale: in  tale contesto si è inserito il brand Airlite: la vernice che reca il suo nome è in grado di  ridurre gli ossidi di azoto prodotti dalle automobili, eliminando i batteri dalle superfici, a cominciare da quelli che resistono agli antibiotici, oltre ad eliminare i cattivi odori e a far scomparire le diverse tipologie di muffa. Semplice l’utilizzo di «Airlite»: si applica con il pennello così come con il rullo, al pari di una normalissima pittura, offrendo una gamma di 180 colori, con la garanzia finale di un’ottima qualità estetica, parametrata ai costi di una buona pittura in commercio. Nata a Londra, l’Azienda produttrice è al momento presente in quattro Paesi: oltre all’Italia, Cina, Regno Unito e Svizzera.

Le parole di Cianci e Bernardoni

Il CEO di Am technology, Antonio Cianci, ha spiegato come Airlite purifichi l’aria al pari della natura che «utilizza» da sempre identico meccanismo. “In base a studi recenti – ha sottolineato Cianci – alcune piante riescono a catturare inquinanti dall’aria nella misura di 1.400 grammi all’anno. Tale processo si genera attraverso il rilascio dell’elettricità statica dalle nuvole. In séguito a questo procedimento gli elettroni liberati si combinano con il vapore acqueo e l’ossigeno presenti nell’aria e generano anioni, ovvero gli ioni negativi: quando questi entrano a contatto con gli agenti inquinanti li neutralizzano, purificando l’aria.

Dal canto suo, Massimo Benardoni questa pittura fa lo stesso: “grazie a una tecnologia brevettata, attraverso un materiale semiconduttore simile a quello usato nei pannelli solari per produrre elettricità, Airlite genera delle piccole cariche elettrostatiche” innescando così il processo di purificazione dell’aria in modo 100% naturale. Massimo Bernardoni, inventore della tecnologia, ha illustrato le caratteristiche di Airlite, intervenendo alla presentazione: “1 metro quadrato ricoperto con la nostra vernice elimina 0,069 grammi di ossidi di azoto ogni 12 ore; quindi, 1.000 metri di Airlite eliminano in 12 ore l’inquinamento prodotto da 71,88 autovetture a benzina o 23 autovetture a gasolio con motori Euro4, oppure 95,83 autovetture a benzina o 31,94 a gasolio con motore Euro5”. 

eVito full electric, creato ad hoc per il traffico cittadino

Un po’ come essere a bordo di una Limousine la sensazione che si prova alla guida del nuovo Mercedes Benz eVito full electric. Nessun rumore interno ed esterno: solo essendo costretti a controllare il traffico posteriore esclusivamente dagli specchietti laterali ci si rende conto di essere a bordo di un mezzo commerciale da carico. Ma non è certo un trauma. Anzi, è un vero piacere che proietta verso un futuro di energia pulita. Il nuovo eVito è particolarmente adatto al servizio di consegne in ambito urbano. Tuttavia, in virtù della sua autonomia e capacità di carico, si fa apprezzare anche dagli artigiani e dai tecnici addetti all’assistenza.

La capacità delle batterie installate, pari a 41 kWh, assicura un’autonomia di circa 150 chilometri. Anche in condizioni sfavorevoli i Clienti possono ancora disporre di un’autonomia di 100 chilometri. Il 100% dell’autonomia è nuovamente disponibile dopo un tempo di ricarica di 6 ore. La trazione elettrica a batterie eroga 84 kW di potenza e sviluppa una coppia fino a 300 Nm: l’ideale per l’uso urbano. La velocità massima, invece, può essere adattata alle rispettive destinazioni d’uso. Se l’eVito viene impiegato prevalentemente nei centri urbani, una velocità massima di 80 km/h permette di risparmiare energia e di incrementare l’autonomia. In alternativa, è possibile impostare la velocità massima fino a 120 km/h.

Comfort anche in condizioni estreme

Da sottolineare come l’eVito abbia dato prova della sua affidabilità e della maturità tecnica di tutti i suoi componenti anche nell’àmbito di una serie completa di prove invernali. Maneggevolezza, efficienza, ergonomia e comfort in condizioni estreme sono stati scrupolosamente testati a temperature fino a -30 °C, su strade innevate e ghiacciate. Sono stati anche esaminati il comportamento di marcia e del carico alle basse temperature, oltre alla resistenza al freddo dei componenti del gruppo propulsore e del software.

[ Marino Collacciani ]