Home Mobilità & Trasporti Tecnologie Il mondo si m...

Il mondo si muove a Intertraffic

Intertraffic

Si svolgerà ad Amsterdam, dal 25 al 28 marzo, la ventiduesima edizione di Intertraffic, il Salone Internazionale del Traffico, degli ITS, della sicurezza stradale e dei sistemi di parcheggio. Questa importante manifestazione biennale accoglierà oltre 800 espositori

•• La prima edizione di Intertraffic si svolse nel 1972. E nessuno, allora, immaginava che cosa sarebbe diventata, nel tempo, questa manifestazione che, di due anni in due anni, catalizza ad Amsterdam il sempre più vivace mondo industriale che ruota attorno al traffico, alla telematica dei trasporti e a tutte le dinamiche inerenti a tali settori.

Intertraffic è oggi considerato, dagli addetti ai lavori, il più importante appuntamento europeo per aggiornarsi professionalmente sui prodotti, sulle evoluzioni tecnologiche e su ogni aspetto normativo, economico e sociale inerente quel grande ambito che, gradualmente, dal traffico stradale, si è ampliato grazie al progressivo sviluppo degli ITS. La parola chiave di Intertraffic è l’innovazione: innovazione che ha permesso di comprendere oggi, nella manifestazione, la gestione energetica e ambientale delle aree metropolitane, grazie a quell’ombrello onnicomprensivo noto universalmente come «Smart City».

La 22esima edizione della mostra si svolgerà presso il Centro Fieristico RAI di Amsterdam, da lunedì 25 a giovedì 28 marzo: i dieci padiglioni del Centro, che accoglieranno più di 800 espositori, sono suddivisi nelle cinque distinte aree tematiche, descritte a seguire:

Intertraffic 2014• Infrastructure

Illuminazione stradale, costruzioni e manutenzioni reti stradali, dispositivi per reti ferroviarie, tecnologie a servizio di gallerie, ecc.

• Safety

Segnaletica stradale, semaforistica, barriere stradali, ammortizzatori d’urto, dispositivi di prevenzione infortuni, ecc.

• ITS traffic management

Sistemi di comunicazione, telematica, smart card, sistemi di avviso automatico, tele pedaggio, infomobilità, ecc.

•Parking

Bigliettazione, barriere, sistemi di controllo accessi, gestione stalli sosta, ecc.

• Smart Mobility

Sistemi cooperativi, soluzioni di gestione totale dei servizi delle collettività, consorzi energetici e ambientali, partenariati pubblico-privati, ecc.

Il tema Smart Mobility è una sorta di filo conduttore fra tutti gli altri: su questo argomento sono focalizzati, infatti, una serie di presentazioni e tavole rotonde – nella ricca sezione dedicata alla convegnistica – descrittive dell’accessibilità ai sistemi urbani e alla gestione dei flussi del traffico, aventi come tema dominante la sostenibilità e il rispetto dell’ambiente.

L’edizione 2014 di Intertraffic – per la quale sono attesi 25/26 mila visitatori – include per la prima volta un’area dedicata alla mobilità elettrica, denominata «e-Traffic». In questa sezione saranno affrontati e sviluppati i temi inerenti la mobilità nei contesti soggetti a forte urbanizzazione e drastici mutamenti climatici (gli attuali 800 milioni di veicoli nel mondo, raddoppieranno entro il 2030). Un’ampia gamma di soluzioni avanzate nella mobilità elettrica, vista ormai come scelta inevitabile e cambiamento irreversibile, saranno presentate a Intertraffic: la disponibilità di vasti spazi limitrofi ai padiglioni, permetterà di effettuare prove su strada dei veicoli disponibili.

Presso lo «Smart Mobility Center» saranno invece presentate e descritte le soluzioni più diverse che riuniscono, sullo stesso piano, aziende private ed enti pubblici. La linea guida che porta alla realizzazione delle Smart Cities è notoriamente, e strettamente collegata, alla logica dei partenariati pubblico-privati. Per partecipare ai seminari è possibile iscriversi dalla fine di febbraio tramite il sito di Intertraffic, ove sono naturalmente disponibili tutte le informazioni inerenti la mostra: http://www.intertraffic.com/intertraffic-amsterdam.

Alessandro Ferri