Home Mobilità & Trasporti Trasporto Aereo Boeing 737 &#...

Boeing 737 – 900ER: il volo virtuoso

Boeing 737

di Roberta Di Giuli • L’avanzato Next-Generation, che ha superato l’ambiziosa soglia dei 500 ordini, rispetta l’ambiente riducendo il consumo di carburante dell’1% e le emissioni di biossido di carbonio del 2%

 

17 clienti in 10 Paesi diversi hanno fatto registrare l’ordine n. 537 per il «737-900ER», fiore all’occhiello della Boeing Company. Dall’inizio del 2010, il 737-900ER (Extended Range) ha più che raddoppiato il numero di clienti ed ordini. Il successo si spiega innanzitutto con un risparmio economico alla «voce» carburante, come ha dichiarato Beverly Wyse, vice president e general manager del programma 737, Boeing Commercial Airplanes, ma non solo: “Le compagnie aeree di tutto il mondo hanno riconosciuto le maggiori performance e i minori costi operativi del 737-900ER. Il 737-900ER offre il miglior costo operativo per posto a sedere di qualsiasi altro aereo a corridoio unico in produzione, aspetto particolarmente importante considerati gli attuali prezzi elevati del carburante”.


Performance da vero… ecologista


Boeing motoreIl «737-900ER» ha sostituito il «757», il più grande aereo a corridoio unico 757, che ha cessato la produzione nel 2004. Questa nuova evoluzione della specie è in grado di volare sul 96 per cento delle attuali rotte del 757 con un costo operativo molto più basso.

Ma il miglioramento non si gioca solo in casa. Il «737-900ER» dimostra, infatti, sostanziali vantaggi economici anche rispetto ai modelli concorrenti, come l’Airbus A321, compreso un costo più basso dell’8% per viaggio e del 6% per posto a sedere per miglio. Il 737-900ER trasporta un numero di passeggeri maggiore dell’8% rispetto all’A321 ed è entrato in servizio otto anni dopo l’A321-200.  Il mercato ha dimostrato di aver apprezzato queste virtù. La crescita dei clienti e degli ordini del 737-900ER permetteranno di gettare le basi per il successo dei «737 MAX 9».

Margini di crescita anche all’orizzonte. Infatti, la maggior parte delle compagnie aeree, che hanno acquistato il 737-900ER, non hanno rinunciato nemmeno al 737-800, e questo perché la famiglia «737» (aereo a corto-medio raggio) offre la flessibilità necessaria per adattare la capacità produttiva alla domanda massimizzando i profitti.

 

La famiglia 737 Next-Generation è offerta in quattro dimensioni che passano da 110 a 220 posti. Il «737-600» trasporta, in base alla configurazione, da 110 a 132 passeggeri, il «737-700» tra 126 e 149 passeggeri, il «737-800» da 162 a 189 mentre il «737-900ER», il più lungo, trasporta fino a 180 passeggeri in una cabina a due classi, con uscite di sicurezza certificate fino a un massimo di 220 passeggeri nell’allestimento a classe unica. Il 737-900ER rappresenta quindi un modo possibile per soddisfare la domanda, oggi in rapida crescita, del mercato globale del trasporto aereo. Tecnologicamente avanzato, affidabile, più leggero, con migliori prestazioni e con bassi costi di esercizio.

 

I plus del 737 Next-Generation


Boeing cabina pilotaggioOltre ad una cabina di pilotaggio più moderna che utilizza la più recente tecnologia dei grandi display a schermo piatto, software di gestione del volo avanzata per volare su rotte di navigazione più ristrette con l’utilizzo del sistema RNP (Required Navigation Performance), Vertical Situation Display (VSD) che mostra la rotta attuale e prevista dell’aereo e indica i possibili conflitti con l’altimetria del terreno, Head-Up Display (HUD), il modulo a testa alta, il 737 Next-Generation è il primo jet commerciale certificato per atterraggi GPS (Global Positioning System) che utilizzano la tecnologia satellitare con il risultato di essere più precisi, sicuri e più rispettosi dell’ambiente.

Boeing wingletsI modelli 737 Next-Generation possono volare a una velocità di crociera massima di 41.000 piedi e dispongono di un’ala a tecnologia avanzata di nuova progettazione e superficie alare totale aumentata del 25% che permette l’installazione di serbatoi carburante più capienti e una maggiore autonomia di volo. Le Blended Winglets a sviluppo geometrico graduale incrementano le prestazioni, l’efficienza nel consumo di carburante e le prestazioni al decollo, riducendo allo stesso tempo le emissioni di carbonio, i costi di manutenzione dei motori e il rumore. Perfezionati anche i motori del tipo CFM56-7BE, realizzati da una joint venture tra la statunitense General Electric e la francese Snecma, conformi alle rigide limitazioni internazionali di rumore ed emissioni. Con vari interventi sul propulsore, gli ingegneri sono riusciti a ridurre dell’1% il consumo di carburante sull’intera vita del motore, del 12% i costi di manutenzione, del 25% le emissioni di ossido d’azoto e del 2% le emissioni di biossido di carbonio.

 

Roberta Di Giuli

 

Boeing e l’Italia

Boeing (boeing.com/it) ha stretti rapporti con l’industria aerospaziale e di difesa italiana, con le forze armate e con le compagnie aeree. L’Italia è il secondo maggiore fornitore industriale europeo di Boeing (esclusi i motori per aerei) – la collaborazione comprende partnership con Finmeccanica e le sue società operative come Alenia Aeronautica (per il 787 Dreamliner) e AgustaWestland (per i nuovi elicotteri ICH-47F destinati all’Esercito). Altre attività di collaborazione riguardano Alenia Aermacchi, Oto Melara, Thales Alenia Space Italia, Telespazio e Umbra Cuscinetti. Sette compagnie aeree italiane operano con 84 aerei Boeing. Aerei Boeing AV-8B sono in servizio con la Marina Militare, mentre gli elicotteri Chinook dell’Esercito hanno partecipato in operazioni di aiuto umanitario in diversi continenti. L’Aeronautica Militare ha recentemente ricevuto il quarto ed ultimo dei suoi nuovi aerei di rifornimento in volo KC-767A.

 

Video: Boeing 737 Next-Generation puts on more fuel-efficient engine

http://www.boeing.com/Features/2011/01/bca_fuel-efficient_737_01_18_11.html

http://www.boeing.com/newairplane/737ng/gallery/#/21

Immagini: ©  The Boeing Company