Home Mobilità & Trasporti Trasporto Aereo Boeing e Alen...

Boeing e Alenia Aermacchi? «Naturalmente scuola»

Boeing

Roberta Di Giuli – Il progetto, giunto alla quinta edizione, non cambia l’obiettivo: dare ai giovani gli strumenti per realizzare un futuro sostenibile. Quest’anno l’impresa dei… mille!

 

•• Al via la quinta edizione di «Natural..mente scuola: innovazione e sviluppo sostenibile», un progetto di educazione alla tutela ambientale destinato ai giovani promosso da Boeing e Alenia Aermacchi.

Quest’anno soggetti attivi del progetto nell’ambito delle attività didattiche anche il Politecnico di Bari e il Distretto Aerospaziale Pugliese che imprimerà un sigillo di garanzia «tecnologica» ancora più evidente all’iniziativa che, per l’occasione, vede scendere in campo una forte sinergia tra scuola, università e aziende.

1.000 studenti di 20 scuole secondarie di secondo grado della Puglia, per un totale di 48 classi, rappresentano il corposo esercito, e le rispettive «divisioni», del progetto che, patrocinato dall’UNESCO, vedrà il coinvolgimento della facoltà di Ingegneria Gestionale-Dipartimento di Meccanica, Matematica e Management del Politecnico di Bari che metterà a disposizione docenti e laureandi che seguiranno gli studenti durante l’intero percorso didattico, diventandone tutor.

A supporto del programma, anche quest’anno, l’utilizzo del sito web www.naturalmentescuola.com che, arricchito di nuovi contenuti, favorirà un diretto coinvolgimento degli studenti e dei loro docenti. Innovazione tecnologica e sostenibilità ambientale saranno «insegnate» anche attraverso questa piattaforma dove i ragazzi potranno impegnarsi, durante l’intero anno scolastico, in una serie di esercitazioni.

Naturalmente scuola“La sinergia tra scuola, università e aziende di settore che caratterizza l’edizione di quest’anno corona nel modo migliore il percorso che Boeing, insieme ad Alenia Aermacchi, ha intrapreso cinque anni fa scegliendo la Puglia per rivolgersi ai giovani attraverso Natural..mente Scuola”, ha dichiarato Rinaldo Petrignani, Presidente di Boeing Italia. “Soprattutto in un momento così delicato per le giovani generazioni, la nostra Azienda vuole più che mai essere presente sul territorio e garantire il suo impegno nel formare i giovani e prepararli nel modo migliore a essere i leader del futuro”.

Giuseppe Giordo, Amministratore Delegato di Alenia Aermacchi, ha invece commentato: “Tra i compiti delle imprese vi è anche quello di favorire la crescita del capitale intellettuale e della capacità di innovazione del territorio in cui operano le proprie risorse. Crediamo fortemente in questo progetto, sviluppato in collaborazione con Boeing, che da 5 anni ci vede protagonisti in Puglia al fianco delle scuole e delle istituzioni. Alenia Aermacchi crede molto nei giovani e nell’efficacia di investire sul patrimonio intellettuale e produttivo nazionale, come testimonia, tangibilmente, tutto quello che abbiamo fatto a Monteiasi-Grottaglie (Taranto) dove il grande impianto creato da zero per lavorare sul programma Boeing 787 è gestito e operato da un gruppo di persone dall’età media molto bassa e dall’elevata scolarizzazione”.

Un concorso per premiare i più meritevoli

L’obiettivo che i ragazzi saranno chiamati a raggiungere riguarda la realizzazione del business plan di un’impresa sostenibile, sia da un punto di vista ambientale che economico con prodotti e servizi che dovranno riguardare il settore aeronautico e spaziale. A tal fine, presso ogni scuola saranno organizzati incontri didattico-formativi con i tutor e i business plan, a loro volta, diventeranno oggetto delle tesi di laurea dei laureandi del Politecnico.

 

Alenia-AermacchiGli studenti più meritevoli verranno premiati con una visita guidata allo stabilimento di Alenia Aermacchi, a Monteiasi-Grottaglie (TA), dove si costruiscono, con un innovativo processo industriale, le sezioni di fusoliera del nuovo aereo della Boeing, il 787 Dreamliner. Inoltre, due studenti e un insegnante accompagnatore potranno partecipare a un viaggio premio e visitare il Salone Internazionale dell’Aeronautica e dello Spazio di Parigi-Le Bourget (17-23 giugno 2013), la più importante vetrina mondiale dell’industria aeronautica, dello spazio e dell’elettronica per la difesa e la sicurezza.

L’apprendimento per tradizione

Il percorso didattico svolto con le precedenti quattro edizioni, ha registrato l’adesione di oltre 29.000 studenti delle scuole secondarie pugliesi di primo e secondo grado. La connotazione comune dei progetti firmati Boeing e Alenia Aermacchi: accrescere la consapevolezza della necessità di un equilibrio tra sviluppo economico e qualità della vita, incentivando comportamenti responsabili soprattutto nei giovani.

Oltre al supporto dell’UNESCO, che lo ha classificato fra i progetti più meritevoli promossi nell’ambito del Decennio dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile (DESS) indetto dalle Nazioni Unite, Natural..mente Scuola è patrocinato anche dal MIUR-Ufficio Scolastico Regionale Puglia, dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dalla Regione Puglia e dal Distretto Aerospaziale Pugliese.

 

Roberta Di Giuli

 

BoeingThe Boeing Company. È la principale industria aerospaziale del mondo e il più grande costruttore di aerei commerciali e militari complessivamente considerati. Inoltre Boeing progetta e costruisce elicotteri, sistemi elettronici e di difesa, missili, satelliti, veicoli di lancio e sistemi avanzati di informazione e di comunicazione.

Boeing ha stretti rapporti con l’industria aerospaziale e di difesa italiana, con le forze armate e con le compagnie aeree.

L’Italia è il secondo maggiore fornitore industriale europeo di Boeing (esclusi i motori per aerei) e comprende partnership con Finmeccanica e le sue società operative come Alenia Aeronautica (per il 787 Dreamliner) e AgustaWestland (per i nuovi elicotteri ICH-47F). Altre attività di collaborazione riguardano Alenia Aermacchi, Oto Melara, Thales Alenia Space Italia, Telespazio e Umbra Cuscinetti. Boeing ha circa 250 dipendenti in Italia, compresa la divisione marittima della controllata Jeppesen, a Massa.

 

Alenia AermacchiAlenia Aermacchi. Il settore aeronautico di Finmeccanica è guidato da Alenia Aermacchi, la maggiore industria aeronautica italiana, attiva nella progettazione, sviluppo, produzione, manutenzione e revisione di velivoli civili e militari, di velivoli non pilotati, velivoli da addestramento militare e aerostrutture. Alenia Aermacchi, insieme alle proprie società controllate e partecipate, impiega circa 12.000 dipendenti. La società ha attivato una vasta rete di joint venturepartnership di prodotto e di programma di collaborazione a livello internazionale con Russia, Gran Bretagna, Germania, Spagna e Stati Uniti.