Home News M5S, LA FASE ...

M5S, LA FASE 2 DEVE COMPRENDERE IL PROBLEMA RIFIUTI: PIÙ RIDUZIONE E STOP A INCENERITORI

“Ma quali nuovi inceneritori? Gli impianti di smaltimento italiani con l’emergenza coronavirus non sono mai stati così vuoti con una riduzione nella produzione rifiuti indifferenziata che va da un -25%  a Milano al -11.5% di Torino e città metropolitana, a un -12% a marzo a Roma (che fa registrare -20% ad aprile). Nelle sue linee guida l’Unione Europea ha indicato che bisogna continuare a puntare su riduzione, riciclo, recupero di materia ed è già stato detto chiaramente che non se ne parla di rimandare l’entrata in vigore di norme contro l’usa e getta della plastica, che continua ad avvelenare le nostre acque” così Ilaria Fontana, vice-Presidente del gruppo del Movimento 5 Stelle Camera e Paola Deiana, capogruppo pentastellata in commissione Ambiente a Montecitorio, commentano i dati sulla produzione rifiuti urbani inviati a smaltimento negli ultimi due mesi, smontando le tesi delle lobby di discariche e inceneritori e lanciando il primo convegno in streaming «Ripartiamo Ambiente» che lunedì 11 maggio alle 16.00 parlerà proprio di «ripensare la gestione per ridurre i rifiuti nella Fase 2».

Link alla diretta Facebook: https://bit.ly/RipartiamoAmbiente