Home Mobilità & Trasporti Trasporto Ferroviario Il supertreno...

Il supertreno «Italo» va a scuola

Esperienza Italo

NTV rilancia le lezioni di mobilità ecologica. E coinvolge 63mila studenti nel progetto «Esperienza Italo»

•• Dalle rotaie alla cattedra: docente Italo. Il progetto «Esperienza Italo», lanciato nel 2012 e rivolto agli studenti di scuole elementari, medie e superiori, corre anche quest’anno tra i banchi di tutta Italia, per sensibilizzare i più giovani sul tema della mobilità ecologica e sostenibile. E anche quest’anno, come nella prima edizione, NTV mette gratuitamente a disposizione i materiali per approfondire le più innovative soluzioni tecnologiche allo studio in campo ferroviario.
L’idea guida è quella di far raccontare ai giovanissimi il nuovo mondo della mobilità: e gli strumenti chiave sono costituiti da un kit didattico, e un concorso, entrambi creati appositamente per docenti e famiglie con un linguaggio calibrato sulle differenti fasce d’età dei ragazzi. «Esperienza Italo» si propone, ancora una volta, come un percorso semplice e coinvolgente, esaltando le caratteristiche che oggi rendono il treno una reale alternativa ad altri mezzi di trasporto: sicura, ecologica, innovativa, confortevole ed economica. Il progetto prende ispirazione dalle raccomandazioni contenute nell’ultimo «Libro bianco» dell’Unione Europea («Per una politica dei trasporti competitiva e sostenibile»), nel quale si evidenzia il ruolo della scuola nell’orientare le scelte di trasporto verso i mezzi collettivi, così da ridurre sia l’incidentalità sia i consumi energetici. Da qui nasce la proposta di NTV per gli studenti: importanti obiettivi educativi quali l’impegno, lo spirito d’iniziativa e la fantasia avranno nuovamente la possibilità di misurarsi con un tema di grande attualità come quello del futuro del trasporto ferroviario.
Lo scorso anno, NTV ha distribuito quasi 3.500 kit didattici, in oltre 2.100 scuole. Durante il percorso formativo sono stati realizzati diversi laboratori condotti da animatori scientifici, altamente specializzati, con l’utilizzo di strumenti interattivi e multimediali. Tantissime anche le adesioni al concorso, al quale hanno partecipato oltre 2.100 elaborati inviati da 527 classi. E quest’anno Italo «fa il bis», con 2.400 kit distribuiti e il coinvolgimento di 63.000 alunni e 105 mila familiari.

Il kit didattico

Il kit didattico è gratuito: contiene materiali operativi multidisciplinari, e si rivolge alle scuole di tutta Italia e agli alunni dagli 8 ai 18 anni. Gli argomenti trattati possono essere facilmente integrati nei programmi delle diverse discipline. Molti gli strumenti a disposizione di insegnanti e studenti: una guida metodologica con indicazioni e approfondimenti per attivare i vari ambiti disciplinari; un glossario per scoprire i termini della nuova mobilità su rotaia; 4 schede di lavoro sui principali temi del viaggio in treno di nuova generazione – il tempo, la scelta, la qualità, la tecnologia – con interviste ai giovani professionisti del team operativo di NTV di bordo e di terra. In più, per le scuole primarie e secondarie di 1° grado, 30 modellini di Italo in cartotecnica da montare e portare a casa, con le informazioni sul progetto, e il poster «Creatività in Viaggio» per i ragazzi delle secondarie di 2° grado.

Il concorso

Tra i mesi di marzo, aprile e maggio, 9 classi di scuola primaria, 6 di scuola secondaria di 1° grado e 3 di scuola secondaria di 2° grado potranno vincere un viaggio di andata e ritorno nella tratta più vicina alla loro città. Per concorrere ai 500 posti disponibili gli studenti dovranno spiegare in modo creativo quale caratteristica di Italo può «affascinare» di più un giovane della loro età: la tecnologia, la velocità, la possibilità di raggiungere in brevissimo tempo un’altra città, il design, il servizio amichevole. Durante il viaggio i ragazzi saranno accompagnati da un educatore scientifico. All’andata si parlerà di fisica del movimento e di innovazione tecnologica, utilizzando il treno come laboratorio interattivo.  Al ritorno, invece, dopo aver scattato foto con i dispositivi messi a disposizione o con i propri smartphone, gli studenti potranno creare una storia, un racconto visuale, una e-card o un video che saranno in seguito condivisi sulla pagina Facebook di NTV.

Alessandro Ferri

Per ulteriori informazioni e per il regolamento del concorso basta visitare il link www.scuola.net/esperienzaitalo.