Home Mobilità & Trasporti «Mobilità sos...

«Mobilità sostenibile. Elettrizzante?» a Klimamobility

A Bolzano il 22 gennaio un Convegno internazionale sulla mobilità sostenibile permette un confronto tra esperti sulle possibili strategie da adottare in relazione a problematiche complesse quali l’inquinamento

La quindicesima edizione di Klimahouse, che apre i battenti a Bolzano il 22 gennaio per chiudersi il 25, incentrata su efficienza energetica e risanamento in edilizia, anche quest’anno ospita la conferenza di Klimamobility. L’incontro dedicato a tutti gli aspetti della mobilità sostenibile come i veicoli autonomi o l’e-mobility dedica ampio spazio al tema della mobilità elettrica e al MaaS (Mobility as a Service), il modello di business che permette di ottimizzare tempi e servizi proponendo, in una soluzione unica e omnicomprensiva, l’intera offerta di trasporti pubblici e privati a disposizione del cittadino.

Il congresso, dal titolo «Mobilità sostenibile. Elettrizzante?», si svolgerà nel pomeriggio di mercoledì 22 gennaio e sarà moderato dal giornalista Mauro Tedeschini, ex Direttore di Quatttroruote e fondatore del portale «vaielettrico.it».

Affidato a Josef Stoll, ingegnere aerospaziale, consulente presso numerose aziende attive nel settore della mobilità e professore della DTMD -University del Lussemburgo, l’intervento di apertura dell’incontro che verterà sul tema della mobilità sostenibile e delle sue possibili declinazioni future, fornendo spunti per l’obiettivo di una mobilità a zero emissioni, in linea con le esigenze di trasporto individuali e collettive.

L’AD di Volkswagen Group Italia Massimo Nordio (foto a destra) incentrerà la sua esposizione sul tema dell’e-mobility sottolineando come il Gruppo Volkswagen si ponga l’obiettivo di diventare un’azienda carbon neutral entro il 2050

Andrea Leverano, Regional Operations Director South West di SHARE NOW – il servizio di car sharing a flusso libero nato dalla fusione di DriveNow (BMW Group) e car2go (DaimlerAG) – illustrerà l’innovazione sostenibile attraverso un’analisi del car-sharing come catalizzatore della mobilità elettrica. In Italia è un modello di business che funziona e che cresce costantemente: ormai le soluzioni di mobilità alternative all’auto privata sono numerose e consentono una riduzione dell’inquinamento, del traffico e del rumore urbano, oltre a recepire le esigenze degli utenti di oggi, sempre alla ricerca di servizi smart, connessi e digitali. E pensando al futuro, SHARE NOW punta sull’elettrico, ponendosi come obiettivo quello di ampliare ulteriormente la sua flotta in tal senso.

Chiuderà il convegno l’intervento di Joachim Dejaco, CEO di STA – Strutture Trasporto Alto Adige S.p.A. che illustrerà la visione e la strategia di un piccolo territorio quale l’Alto Adige, che si configura come esempio in tutto l’arco alpino e in Italia in ambito di mobilità sostenibile. Con il «Piano Clima 2050» la Provincia di Bolzano punta, infatti, a consolidare il suo ruolo di pioniere nella politica energetica e climatica attraverso una serie di importanti provvedimenti, tra cui la drastica riduzione dei consumi pro capite e delle emissioni di CO2.

Ulteriore occasione di confronto una tavola rotonda conclusiva che ospiterà i relatori della giornata e alcuni invitati speciali come Giovanni Orlandini, AD di CarServer, società di noleggio e gestione della mobilità per il parco vetture di grandi aziende, Giacomo Stefano Leone, Sales&Field Marketing Director di Energica Motor Company S.p.A., uno dei principali costruttori italiani di motoveicoli elettrici e infine Nicola Fruet, Presidente di Neogy, specializzata nella fornitura di servizi di ricarica per auto elettriche con un sistema infrastrutturale all’avanguardia in tutta fino all’internet delle cose.

[ Redazione PROTECTAweb ]